Matilde Serao viene considerata la prima direttrice italiana di un giornale. Fu la fondatrice di diversi giornali, tra cui “Il Mattino”, storica testata napoletana, di cui fu condirettrice fino al 1904, quando fondò, sempre a Napoli, “Il Giorno”, che diresse fino alla morte (firmando anche con lo pseudonimo Gibus). Caratterizzata da una personalità forte ed una mente originale, fu anche un’importante narratrice, le cui opere comprendono oltre quaranta volumi, fra cui romanzi e novelle.