Ci vollero 105 milioni di lire per comprare Hasse Jeppson dall’Atalanta, nel 1952. Una mossa, insieme tecnica e politica, dell’allora patron Achille Lauro, desideroso di consensi e di portare il Napoli in alto. Arrivò in quell’anno tra grandi aspettative: nonostante ciò, gli azzurri riusciranno ad essere competitivi per un anno o due. Sprazzi di classe, rendimento altalenante ed una personalità eclettica, Jeppson riuscirà a segnare 14 gol nel suo primo anno all’ombra del Vesuvio. In totale i gol saranno 52 in 112 presenze e diventerà uno dei primi idoli dei supporters partenopei.

Nel segno di Diego Armando Maradona, il 1987 è diventato un anno fondamentale nell’immaginario sportivo azzurro. E’ stato in quell’anno che il migliore di sempre, accompagnato perfettamente dalla sua orchestra, ha conquistato il titolo di Campione d’Italia; è stato in quell’anno che la città e la squadra sono state inserite (da Diego) sul mappa calcistica. E’ stato l’anno dello storico double, l’unico fino ad ora: è stato l’anno del Sud e di Napoli.