Coronavirus: l’Italia rinasce con Colao

Il Piano Colao, ovvero il programma per rilanciare il Paese dopo l’emergenza da Coronavirus, elaborato da Vittorio Colao (nominato dal governo Conte alla guida della ripartenza economica del Paese dopo la pandemia) assieme alla sua task force, individua nel turismo, nell’arte e nella cultura uno dei momenti più importanti di questo rilancio per l’Italia rinasce con Colao.

Il documento, dal titolo ‘Iniziative per il rilancio Italia 2020-2022’, è stato redatto dal comitato di esperti in materia economica e sociale e va ad analizzare i sei punti su cui l’Italia deve concentrarsi per riuscire a rilanciare l’economia. Una strategia che si basa su sei concetti principali:

1) Imprese e lavoro, motore dell’economia

2) Infrastrutture e ambiente, volano del rilancio

3) Turismo, arte e cultura, brand del Paese

4) Pa, alleata di cittadini e imprese

5) Istruzione, ricerca e competenze, fattori chiave per lo sviluppo

6 Individui e famiglia, in una società più inclusiva ed equa.

Imprese e Lavoro

Il primo capitolo è dedicato a Imprese e Lavoro, definiti «il motore dell’economia». La prima sezione è dedicata all’occupazione e alla ripartenza delle imprese, entrambe messe a rischio dall’epidemia. l’Italia rinasce con Colao

Queste le novità del piano Colao che riguardano le aziende e i lavoratori:

    • esclusione del contagio COVID da responsabilità penale del datore del lavoro per le imprese non sanitarie e la riduzione del costo delle misure anti contagio
    • riduzione temporanea del costo degli interventi organizzativi (come lavoro a turni, straordinari…) per non penalizzare la competitività dell’impresa e i redditi dei lavoratori
    • definizione di un codice etico per lo smart working e di una normativa migliore dello stesso per tutti i settori
    • rinnovo dei contratti a tempo determinato in scadenza, almeno per tutto il 2020
    • compensazioni fiscali e rinvio pagamenti imposte
    • promozione di un codice di comportamento – volontario ma fortemente sponsorizzato a livello governativo – per il pagamento rapido dei fornitori, per esempio a 30 giorni, per favorire liquidità
    • estensione del Decreto liquidità al factoring pro soluto e al reverse factoring come garanzia della filiera
    • accesso alla liquidità per imprese in crisi
    • rinegoziazione dei contratti di locazione, con ripartizione del rischio tra locatore e conduttore

Infrastrutture e Ambiente

Altro punto fondamentale è quello di Infrastrutture e Ambiente. A livello europeo si sta facendo sempre più strada l’idea di un un rilancio green, era scontato che anche in Italia si andasse in quella direzione. Vediamo le principali novità previste su questo fronte:

  • realizzazione di infrastrutture strategiche (telecomunicazioni, energia, salvaguardia ambiente, trasporto e logistica…)
  • creazione di un’Unità di presidio presso la Presidenza del Consiglio che si occupi della rapida esecuzione degli investimenti
  • abrogazione del Codice dei contratti pubblici e approvazione di un nuovo codice appalti basato sui principi delle Direttive europee e che si applichi alle infrastrutture di interesse strategico
  • semplificazione PA (vietare documenti specifici se già vale l’autocertificazione, introdurre la formazione telematica del documento che provi la formazione del silenzio-assenso…)
  • semplificazione delle procedure per l’autorizzazione di progetti di investimenti in settori come autostrade, idroelettrico, geotermico
  • sviluppo di un Piano Fibra Nazionale
  • installazione di rete fibra in tutti gli edifici della PA per agevolare l’accesso ai servizi digitali, smart working e accesso universale a Dati della PA
  • sviluppo reti 5G

Turismo, Arte e Cultura, brand del Paese

I settori del turismo e della cultura, vitali per l’economia italiana, sono stati fra i più colpiti dall’epidemia di COVID-19. Per questo, il comitato di esperti ha realizzato all’interno del piano Colao un altro «piano di difesa stagione 2020», che però non è stato inserito nel documento a nostra disposizione.

Questi gli interventi necessari, secondo il team guidato da Colao:

  • ripartizione del rischio tra locatore e conduttore nella forma di presunzione o, in alternativa, incentivazione della rinegoziazione dei canoni commerciali tramite riduzione IMU e TARI)
  • creazione del Presidio Turismo Italia per sviluppo di un piano strategico che coordini tutti gli attori coinvolti, dai Ministeri agli operatori
  • Piano comunicazione Turismo Italia, ossia avviare un’attività di PR e Reputation per la gestione dell’immagine dell’Italia
  • finanziamenti a tasso ridotto e crediti fiscali per la riqualificazione delle strutture ricettive
  • contributi a fondo perduto, credito di imposta e riduzione del cuneo fiscale a sostegno delle reti di imprese
  • revisione degli standard di qualità per gli alberghi e ridefinizione del meccanismo per l’attribuzione delle Stelle
  • valorizzazione del potenziale inespresso della ricchezza culturale, ambientale e artistica dell’Italia, incentivando la candidatura di nuove città a Città Creative riconosciute dall’UNESCO

P.A., alleata di cittadini e imprese

Ecco le principali misure che il piano Colao ha previsto per la pubblica amministrazione, definita un’alleata di cittadini e imprese:

  • intervenire sulla responsabilità dirigenziale
  • maggiore uso dell’autocertificazione
  • e-Procurement
  • incentivazione della digitalizzazione della PA
  • turnover e formazione continua
  • piano di Digital Health nazionale

Istruzione, Ricerca e Competenze, fattori chiave per lo sviluppo

Quanto al mondo dell’istruzione, della ricerca e del passaggio dall’educazione al lavoro, il piano Colao prevede:

  • modernizzazione del sistema della Ricerca
  • individuazione di poli di eccellenza scientifica
  • supporto ai ricercatori
  • spinta alla formazione su nuove competenze
  • partnership per upskilling
  • istituzione del diritto alla competenze
  • inclusione studenti con disabilità

Individui e Famiglie, in una società più inclusiva ed equa

Per quanto riguarda invece i diritti sociali, la task force prevede:

  • istituzione di presidi di Welfare di prossimità
  • supporto psicologico alle famiglie
  • organizzazioni di cittadinanza attiva
  • servizi Territoriali sociosanitari
  • politiche del lavoro per le persone con disabilità
  • sostegno e sviluppo dell’occupazione femminile
  • sostegno economico per le donne vittime di violenza
  • valutazione di Impatto di genere (VIG)

Aggiungi il nostro RSS alle tue pagine
Iscriviti alla pagina Facebook 
Seguici su Instagram
Iscriviti al nostro canale YouTube
Seguici su Twitter

One thought on “Coronavirus: l’Italia rinasce con Colao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Next Post

#AroundTheCulture: Domenico Di Caterino, Lockdown Social

Mar Giu 9 , 2020
Anche oggi si rinnova l’appuntamento con #AroundTheCulture. Il mondo dell’arte si rivela sempre attivo e scalpitante. Soprattutto in periodo di  quarantena gli artisti non hanno perso l’esigenza di esprimersi. Anzi hanno trovato canali alternativi per farlo: i social. Proprio in merito all’argomento scopriamo il punto di vista di Domenico di […]