Sport, Calcio, Serie A: disfatta del Napoli contro il Lecce

Disfatta per il Napoli che coglie una sconfitta inaspettata, vista la grande mole di gioco creata e gli episodi arbitrali sfavorevoli.

Disfatta del Napoli in una sconfitta inaspettata, in gran parte immeritata, vista la grande mole di gioco creata e gli episodi arbitrali sfavorevoli. Dopo tre vittorie di fila, tra campionato e Coppa Italia, il Napoli di Gennaro Gattuso viene bloccato in casa dal Lecce di Liverani. 

Il successo contro la Juventus aveva illuso il Napoli, convinto di aver allontanato l’incubo che aleggiava tra l’ambiente partenopeo visti i risultati negativi dei primi 6 mesi di stagione. Una vittoria casalinga, quella sulla capolista, seguita da quella esterna con la Samp, vittoria di carattere, con cui Gattuso sperava di aver inaugurato una striscia positiva in campionato. E invece gli azzurri crollano di nuovo davanti al proprio pubblico, contro un Lecce che al San Paolo dimostra di essere ancora in lotta per la salvezza.

CRONACA DEL MATCH

Eroe di giornata per i giallorossi è Lapadula, doppietta per lui, protagonista della disfatta del Napoli, con il primo gol a sbloccare la gara nel momento migliore del Napoli, alla prima vera palla-gol ospite, dopo che Insigne, Milik e Zielinski avevano fallito tre limpide occasioni. La seconda rete, che serve a riportare avanti avanti i suoi, arriva dopo il pari provvisorio di Milik, che aveva rincuorato il San Paolo. Il Lecce a quel punto si limita a fronteggiare le numerose occasioni del Napoli per poi colpire di nuovo, con una perfetta punizione trasformata da Mancosu. Da segnalare, proprio prima della punizione del numero 8 salentino, due situazioni dubbie: la prima è legata ad un episodio controverso in area di rigore, che vede Milik agganciato dai difensori salentini. l’attaccante polacco chiede il penalty ma l’arbitro, aiutato dal Var, non lo assegna e, addirittura, ammonisce l’attaccante partenopeo per simulazione. La seconda situazione, invece, è legata ad una successione di falli non fischiati ai partenopei proprio prima della punizione poi realizzata da Mancosu. Inutile la rete del 2-3 di Callejon al 90′. Il Napoli, dunque, torna a vedere i fantasmi che pensava di aver dimenticato, mentre Liverani resta fuori dalla zona rossa.

FOTO: calcionapoli24.it

TABELLINO

NAPOLI-LECCE 2-3

MARCATORI: 29′ e 61′ Lapadula (L), 48′ Milik (N), 82′ Mancosu (L), 90′ Callejon (N)

NAPOLI (4-3-3): Ospina; Di Lorenzo, Maksimovic, Koulibaly, Mario Rui; Lobotka (46′ Mertens), Demme, Zielinski; Politano (61′ Callejon), Milik, Insigne (76′ Lozano). All. Gattuso

 LECCE (4-3-1-2): Vigorito; Rispoli, Lucioni, Rossettini, Donati; Deiola (91′ Paz), Majer (68′ Petriccione), Barak; Saponara; Lapadula, Falco (74′ Mancosu). All. Liverani

Ammoniti: Koulibaly (N), Zielinski (N), Rispoli (L), Milik (N), Vigorito (L), Mario Rui (N), Demme (N), Petriccione (L)

Iscriviti alla pagina Facebook 
Seguici su Instagram
Iscriviti al nostro canale YouTube

4 thoughts on “Sport, Calcio, Serie A: disfatta del Napoli contro il Lecce

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Next Post

Sport, Basket: la Gevi Napoli cala il tris! Battuta Tortona

Dom Feb 9 , 2020
La Gevi Napoli cala il tris! I partenopei non smettono di sorprendere in Serie A2 e battono fuori casa anche Tortona, raggiungendo la zona playoff.