Sport, Serie A: La situazione dopo il girone di andata

Siamo giunti al giro di boa di questa stagione 2019/2020, tanta sorprese in questo avvio e tante delusioni, scopriamo quali sono i principali verdetti!

Con la 19a giornata si è concluso il girone di andata della Serie A, ecco quindi un resoconto delle posizioni sviluppatesi in questa prima parte di stagione. La situazione dopo il girone di andata. 

LOTTA SCUDETTO: Sono 3 le squadre che si trovano in cima alla classifica: la Juventus è campione d’Inverno, con 48 punti riesce quindi a confermarsi la squadra da battere per vincere il tricolore. A due lunghezze di distanza troviamo l’Inter di Antonio Conte, che finora grazie al duo Lukaku-Lautaro sta tenendo testa ai bianconeri, nonostante la sconfitta nello scontro diretto che si sta rivelando decisivo. Ma la vera sorpresa ha 42 punti ed è la Lazio di Simone Inzaghi, che è in una striscia di 10 vittorie consecutive e sembra non avere alcuna intenzione di fermarsi, anche grazie ai 20 gol in 18 partite di Ciro Immobile.

ZONA CHAMPIONS: l’ultimo posto disponibile per la Champions League è conteso da due compagini: l’Atalanta di Gasperini, che con il miglior attacco del campionato si sta confermando una big del nostro torneo, come dimostra il pareggio ottenuto a San Siro contro l’Inter; a pari punti con i bergamaschi troviamo la Roma di Paulo Fonseca, che nonostante qualche scivolone ha iniziato molto bene il campionato, a differenza del 2020 in cui ha collezionato due sconfitte di fila con le torinesi.

EUROPA APERTISSIMA: per l’Europa League il discorso è molto più aperto: ci sono 8 squadre in appena 6 punti! Da segnalare un incredibile Cagliari, che è a 29 punti e guida questo gruppo di squadre nonostante le 4 sconfitte consecutive delle ultime partite.

Poco distanziate Parma e Torino, protagoniste entrambe di una buona prima parte di campionato, con i granata che nonostante le critiche dei tifosi hanno un discreto bottino. A chiudere la prima metà della classifica ci sono due realtà pressoché opposte: il Verona di Juric sta stupendo tutti e da una promozione che sembrava complicata sembra poter lottare contro tutti.

Il Milan di Pioli ha avuto uno dei peggiori avvii della sua storia, ma con l’arrivo di Zlatan Ibrahimovic la musica sembra cambiata. Udinese e Bologna rappresentano le altre due outsider di questa zona, riusciranno a tenere il passo delle altre?

NAPOLI E FIORENTINA, SVOLTA NECESSARIA:

Nel discorso Europa andrebbero inserite ovviamente anche Napoli e Fiorentina, rispettivamente a 24 e 21 punti in classifica, ma entrambe non convincono per nulla i tifosi. Gli azzurri sono partiti con tutt’altri obiettivi per questa stagione, ma attualmente sono undicesimi e la zona retrocessione è più vicina della zona scudetto; i viola con l’arrivo della nuova dirigenza sembravano pronti per un salto di qualità, ma sono solo quattordicesimi e urgono risultati e gioco. La situazione dopo il girone di andata:

SALVEZZA, CHE LOTTA: La zona salvezza è caldissima, delle 6 squadre in lotta ad oggi sono salve Sassuolo, Sampdoria, che grazie a Claudio Ranieri ha risollevato una squadra allo sbando, e il Lecce. Ad una sola lunghezza dai giallorossi troviamo un Genoa che vaga nel caos più totale, tra allenatore e società, e un Brescia che nonostante un bel calcio non riesce a raccogliere punti. Fanalino di cosa la SPAL, che con 12 punti deve assolutamente accelerare per cercare di restare in A.

Un campionato tutto da scoprire e seguire!

Aggiungi il nostro RSS alle tue pagine
Iscriviti alla pagina Facebook 
Seguici su Instagram
Iscriviti al nostro canale YouTube
Seguici su Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Next Post

Arte&Cultura: Napoli rende omaggio a O sole mio

Mer Gen 15 , 2020
A cento anni dalla morte di Giovanni Capurro, la Fondazione Bideri e Napulitanata rendono omaggio al cantautore di “O sole mio”.
Napoli rende omaggio a O sole mio