Preview Napoli-Empoli: onorare la Coppa Italia

Il Napoli per provare il BIS in Coppa, l’Empoli per una vera e propria impresa. Quella di oggi pomeriggio, sarà più di una semplice sfida di Coppa Italia.

Iniziare la competizioni contro formazioni di qualche serie inferiore porta fortuna dalle parti di Napoli; vedi l’anno scorso, dove i partenopei iniziarono la propria scalata alla vittoria finale contro il Perugia di Oddo.

Napoli-Empoli
FOTO: corriredellosport.it

Anno nuovo, sfide nuove, ed il Napoli di Rino Gattuso inizierà la propria avventura in Coppa Italia da campione in carica contro l’Empoli di Alessandro Dionisi alle 17:45 di oggi allo Stadio Diego Armando Maradona.

Vincere per andare avanti ed onorare la coppa

Vittoria porta vittoria, e dopo quella ottenuta nel week-end contro l’Udinese dovrebbe spingere il Napoli a lottare per il passaggio del turno in Coppa Italia. Il momento no è dei migliori per gli uomini di Gattuso, ma la vittoria in Friuli, di carattere e volontà, potrebbe rappresentare la svolta nella stagione dei partenopei.

Napoli-Empoli
FOTO: corrieredellosport.it

L’Empoli di Dionisi, invece, protagonista nella serie cadetta, arriva in fiducia alla sfida del Maradona dopo aver vinto a Cosenza per 2-0 allungando in classifica sulla Salernitana di Castori.

Napoli-Empoli: i precedenti al Maradona

Il Napoli in Coppa Italia è imbattuto da ben 5 sfide, quelle necessarie per portarla alla vittoria nella scorsa edizione. Contro l’Empoli, invece, i partenopei non perdono in casa al Maradona dal febbraio del 2008, quando gli ospiti si imposero per 3-1 sul Napoli di Reja.

Probabili formazioni di Napoli-Empoli

NAPOLI (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Koulibaly, Rrahmani, Ghoulam; Demme, Lobotka; Politano, Elmas, Lozano; Petagna. All.: Gattuso

EMPOLI (4-3-1-2): Furlan; Cambiaso, Casale, Pirrello, Terzic; S. Ricci, Damiani, Zurkowski; Bajrami; Olivieri, Matos. All.: Dionisi

Next Post

Una personale per Caravaggio: le Sette opere di Misericordia

Mer Gen 13 , 2021
Le "Sette opere di misericordia" di Caravaggio, custodita da sempre nella chiesa interna della Congrega del Pio Monte della Misericordia a Napoli, accanto il Duomo, rappresentano appieno i buoni intenti della nobiltà napoletana di far qualcosa per i bisognosi, l'epoca della controriforma e l'estrema bravura di dell'artista, Michelangelo Merisi da Caravaggio.
Caravaggio