Aperitivando Delivery: un nuovo modo di fare l’happy hour

Un nuovo modo per fare aperitivo senza uscire di casa: Aperitivando Delivery. Se la pandemia non ti fa andare al ristorante o al pub, l’aperitivo verrà da te. Basta fare una telefonata ed oramai anche i cocktail possono essere consegnati a domicilio. La nuova soluzione è arrivata nella città partenopea da gennaio, ma nel resto d’Italia i cocktail a domicilio ci sono già da quasi un anno.

“Aperitivando Delivery” è una pagina Instagram napoletana, online dal 18 gennaio 2021. Il servizio svolto dalla pagina è simile a quello delle applicazioni di ordinazione e consegna, come JustEat: è possibile ordinare degli stuzzichini, ma principalmente bevande di ogni genere! Lo scopo principale è quello di portare l’aperitivo nelle case della gente.

Per visitare la pagina Instagram ed avere info sui prezzi, clicca sul seguente link: aperitivando.delivery

Barmen a casa

Con l’avvento della pandemia da Covid-19, non è più possibile andare ad un bar, sedersi e stare ore e ore a parlare con i propri amici e le proprie amiche davanti a Spritz, noccioline e olive. Attualmente, bisogna rimanere a casa ed accontentarsi delle proprie capacità da barmen per farsi uno Spritz, un Margarita o qualsiasi altro tipo di cocktail. Purtroppo, non tutti sono dei grandi bartender. Ed è qui che entra in gioco Aperitivando Delivery.

I menù di Aperitivando

Aperitivando Delivery dispone di menù di ogni tipo. Uno dei menù più in voga è “La Svedese N1” per 6 persone, che comprende: 1 absolut vodka, 4 red bull, 2 tarallini e 2 arachidi. Per ricevere un menù a propria scelta, basta ordinare al numero – presente sulla bio della pagina – prima delle h19. L’ordine arriverà direttamente a casa, ovviamente entro le h22, nel rispetto delle restrizioni anti-Covid.

Per consultare il menù e scegliere l’offerta che fa più al caso tuo, visita: Ch te biv? Menù kit

Un’iniziativa nazionale

In realtà, l’iniziativa dell’aperitivo a casa con i cocktail “ready to drink” è partita qualche mese fa in altri posti d’Italia.

L’idea è diventata un trend a maggio 2020, quando i bar erano già aperti soltanto per l’asporto. In quel periodo, la tendenza del food delivery (uno dei protagonisti delle nuove abitudini italiane) erano le buste sotto vuoto con gli ingredienti già miscelati artigianalmente.

Spirito: i cocktail-simbolo di ogni città

Il servizio di Spirito ne ha fatto una grande idea di vendita: ogni cocktail è stato associato a diverse località della penisola. L’idea era arrivata da Brescia, una delle città più colpite dal Coronavirus, che ha voluto rappresentare un forte segnale di ripartenza e speranza per l’Italia. Il 12 maggio 2020, Ansa scriveva:

“Da Milano a Roma, da Torino a Palermo si contano già migliaia di ordinazioni per l’idea innovativa (servizio a domicilio gratuito) e stanno arrivando richieste anche dall’Europa”.

E quale poteva essere il cocktail-simbolo, scelto da Spirito per la Napoli del caffè sospeso, se non l’Espresso Martini, intenso e unico come la città partenopea?

Ti potrebbe interessare anche:

Il cuoppo: una prelibatezza fritta partenopea

Next Post

Il Castello del Carmine: la fortezza del Mercato

Mar Apr 13 , 2021
La nuova puntata di "A guardia della Città" ci porta alla scoperta del Castello del Carmine, l'ultimo in ordine di costruzione. Demolito all'inizio del Novecento, la sua storia è legata a doppio filo a quella della piazza con la quale condivide il nome, e di un celebre crocifisso.