Hellheaven11: mentalità, good vibes e amore, “alle trashate diciamo no a priori!”

Hellheaven11: mentalità, good vibes e amore since 2016. Il Corriere di Napoli ha intervistato i founders del party più esclusivo in città!

Il nome Hellheaven11 nasce da Hip Hop, doppia H: Hell&Heaven, Hellheaven che suona come eleven, l’11. Hellheaven11 è il party fondato sulla passione musicale con l’obiettivo di far viaggiare le persone attraverso l’Hip Hop e tutte le sue sfumature. Un evento unico a Napoli, che raduna giovani da tutta la città; un party famoso a cui tutti vogliono partecipare.

Noi del Corriere di Napoli abbiamo avuto il piacere di intervistare i founders che ci hanno raccontato di ciò che succede dietro le quinte di una festa così grande che, nonostante il momento difficile per club e discoteche, continua ad affascinare… in attesa di tornare in pista!

Il 2020 é stato veramente tosto, soprattutto perché non ha dato tempo di prepararsi , noi eravamo in fase di metà programmazione invernale ed ha spiazzato, ma come si dice ciò che non ti uccide…

Since 2016 with passion…

Un progetto fondato sulla mentalità in cui gli organizzatori si sentono i primi clienti:

Ci domandiamo sempre, quasi in maniera maniacale, cosa avremmo potuto fare meglio. Chiamarlo “party” o “progetto” è riduttivo per noi: h11 è lo stile delle nostre vite.

Noi amiamo fare le cose con la massima professionalità, o almeno ci proviamo. In realtà crediamo sia importante la non-corsa forzata al successo: perché inseguire dei trend che sono già in hype solo perché ti farebbero vincere subito? Esiste lo stile in tutte le arti e merita un giusto spazio, così come esistono artisti, tracce, che meritano tanto. Proprio su questi spingiamo molto, specie per ampliare le vedute di tutti.

Nato nel 2016 da un’intuizione di Calafiore OG, Keefboy, Giovanni Buselli e Ntò (poi allontanatisi), furono loro ad inserire tassello dopo tassello quelle che sarebbero poi diventate le pedine fondamentali: Karonte, Slim Fenix, Arsenyco e Dario Fresko, tuttora soci e parte integrante di HH11.

Siamo un Hub formata all’incirca da una ventina di persone, tutte complementari l’una per l’altra. From Golden Age to Trap through the Hardcore Rap, R&B, Grime and Afrotrap. L’intento è sempre divertirsi, ballare e sorridere, ascoltando e vivendo il party secondo il nostro punto di vista, diventato ormai quello di un’intera squadra, una famiglia.

…fino ad oggi

Il periodo di pausa è stato sicuramente produttivo per i ragazzi di Hellheaven11, un’occasione per continuare a lavorare in attesa della riapertura:

Per il momento ci siamo concentrati sulla post produzione di contenuti web djset, connessioni con gli altri gruppi italiani e nel mantenere a numeri altissimi le interazioni con i nostri followers ed appassionati al movimento. Non siamo fermi sotto quasi nessun punto di vista se non quello del party per ovvie ragioni.

Cambiare genere? No, noi siamo sempre aperti a ciò che é di mentalità e fatto con un certo stile, supportiamo tutti i generi e sottogeneri della black-culture e di tutti i mondi underground. Ci capita spesso di mostrare l’apprezzamento alle contaminazioni, alle trashate diciamo no a priori! 

Per il 2021 ci auguriamo di ritornare quanto prima in consolle e nei club di Napoli e di tutta l’Italia e di poter regalare ancora a Partenope le nostre forze, cercando di renderla anche per le prossime generazioni un punto di riferimento in questo settore…

Un augurio che noi della Redazione estendiamo anche a tutto il settore dei club!

Leggi anche:
Arsenyco, provocazione e teatro: un mix esplosivo
Floridiana, le nostre domande a CoCo!

Next Post

Fipav Napoli: Carmine Menna candidato alla presidenza

Sab Gen 16 , 2021
Il candidato Presidente della Fipav Territoriale napoletana presenta la sua squadra e il suo progetto