Cagliari – Napoli: la top XI post partita

Analisi post partita in pillole, voti, statistiche e curiosità. Da 1 a 11 il riassunto di Cagliari – Napoli

1 – è arrivato finalmente. Il primo rigore del campionato assegnato alla prima del 2021, come un segno di speranza e cambiamento. Benvenuto anno nuovo, ci aspettiamo tanto da te

2 – piedi destri o due sinistri, per Piotr è indifferente. Calcia, passa, dribbla, sterza e riparte da ogni lato, con classe e umiltà dando quasi la sensazione che sia alla portata di tutti. Non fatevi fregare, è un’illusione 

3 – i gol in cui cʼè il destro del buon Di Lorenzo, modalità pendolino Cafù che oggi ha fatto una prestazione mostruosa. A Cagliari chiederanno i danni per i solchi lasciati sulle fasce

4 – alla fase difensiva nel gol subito. Fabian e Baka, due ragazzoni di 190 cm perdono un contrasto e Maksimovic ruzzola giù contro Joao Pedro a cui da almeno 10 centimetri. Per Gattuso sembravano ragazzini, a noi a tratti Paperissima

5-minuti scarsi per Rrahmani che da un senso alla sua doccia post partita. È il quarto centrale della miglior difesa della Serie A, bisogna ricordarlo, ma se l’ hanno comprato c’è un motivo. Buona la prima

6 – in campionato per Insigne, e questa volta non ci toglie dai guai. Quando gioca bene come oggi ne giova tutta la squadra: non è spettacolare ne funambolico, ma tatticamente è un fenomeno.
Un buon Leader lavora più degli operai

7 – ad un arbitraggio deciso, lucido e connesso con i suoi collaboratori, usa pochi cartellini ed applica il regolamento, con l’unica sbavatura sul mezzo retropassaggio di piede dei sardi.
Sembrava un arbitro vero…ci vuole tanto?!?

8 – alla prestazione complessiva nonostante alcuni brividi sulle uscite con la palla ancora vietate agli Under 18. Quando il Napoli gioca di prima è un’altra squadra, ma bisogna trovare continuità ed equilibrio di prestazioni. Ma a Napoli non esistono vie di mezzo, è risaputo

9 – di scorta che non è riserva, anzi. Petagna è arrivato in sordina, non ci credeva tanto manco lui, ma la ruota ha girato dalla sua parte e lui sta dando il suo contributo. Osimhen è avvisato

10 non è, ma nemmeno un 8. Vale comunque come due giocatori e porta il 20. Fa ridere come in TV se ne parli bene solo adesso…ma se sei del Napoli non puoi essere un campione. Non ti curar di loro ma guarda e passa, come te non cʼè nessuno

11 – giorni di vacanza e allenamenti, per recuperare energie fisiche e mentali e cancellare così le scorie di tre partite così così. Il Napoli del nuovo anno sembra diverso, e ci vuole il migliore di tutti per raggiungere l’Europa che conta in un campionato finalmente decente.

Potrebbe interessarti:

Preview Cagliari-Napoli: partenopei alla ricerca dei 3 punti
LIVE Cagliari-Napoli 1-4 Serie A 2020\2021: inizia al meglio il 2021 per gli azzurri che battono i sardi!

Next Post

La Befana a Napoli: la tradizione a Piazza Mercato

Lun Gen 4 , 2021
La Befana a Piazza Mercato. Una tradizione decennale che quest'anno avrà un sapore diverso: le origini della festa dei dolciumi.