INTERVISTA – Napulitane, Silvana Di Martino: “La nutrizione è nel piatto: ecco i miei consigli”

Il recente Dpcm che vieta pranzi e cenoni rischia di farci rimanere leggeri anche a tavola? Il menù della tradizione è salvo se ascoltiamo i consigli della Dott.ssa Silvana Di Martino, autrice di Pillole (di nutrizione) napulitane. L’abbiamo intervistata per voi.

Mettiamoci a dieta che questa quarantena mi ha fatto ingrassare! Quanti di voi hanno pronunciato questa frase? Di solito si prosegue così: Si ma dopo le feste! Come si fa a rinunciare alla pizza di scarole, lo spaghetto ai frutti di mare, i dolci…? Ci siamo chiesti se si può conciliare il sapore dei piatti della tradizione partenopea con l’attenzione per la linea, e abbiamo pensato di farci aiutare da una nutrizionista.

La Dott.ssa Silvana Di Martino, medico nutrizionista, giornalista e divulgatrice scientifica che ha pubblicato con Edizioni Mea, il testo Pillole (di nutrizione) napulitane. All’autrice, abbiamo chiesto qualche consiglio sull’alimentazione da seguire in questo periodo, e non solo.

Scopriamo insieme “‘e cunziglie da nutrizionista” della Dottoressa Silvana Di Martino!

Alimentazione e sistema immunitario: l’importanza della prima colazione

-Dottoressa, dalla prefazione del suo libro a cura del Prof. Ascierto si evince l’importante correlazione tra alimentazione e sistema immunitario. La stagione fredda è ormai arrivata e dobbiamo proteggerci anche dai comuni malanni, quali alimenti consiglierebbe di preferire per rinforzare il sistema immunitario?

-In questo periodo di emergenza la risposta è “non mangiamo troppo, mangiamo sano”. Ippocrate padre della medicina, diceva che tutte le malattie partono dall’intestino, proprio perché nell’intestino troviamo la più alta carica batterica, il microbiota intestinale, meglio noto come flora intestinale, che svolge importanti funzioni per il mantenimento dello stato di salute dell’ospite e deve essere sempre in equilibrio.

È importante partire da una buona colazione fatta di proibiotici ed estratti di foglie verdi … la clorofilla, è un potente aiuto per il nostro sistema immunitario. Per il pranzo e la cena pasteggiamo sempre con un buon bicchiere di vino rosso che ricco di resveratrolo unitamente al pane di grano saraceno potenzia al massimo il nostro sistema immunitario.

-Il Covid sta costringendo soprattutto le persone anziane a limitare i propri movimenti. Questo potrebbe facilitare l’insorgenza di malattie come il Diabete di tipo 2, volendo consigliare due ricette del suo libro, da gustare in serenità durante le feste, quali indicherebbe?

-Beh il Natale è alle porte e quindi sì alla pizza con scarole e minestra di Natale considerando l’intera giornata e quindi come compensare il cosiddetto “sgarro”. Naturalmente il libro è strutturato su un metabolismo indicativo , e quindi il Cheap meal viene indicato dalle tabelle allegate… ad ogni modo è un ottima guida.

-Secondo Lei è possibile, quindi, conciliare una dieta ipocalorica ed un piatto della nostra tradizione, senza rischiare di compromettere gli obiettivi di peso raggiunti?

Certo, come il lettore potrà constatare, la giornata è studiata sia per un uomo che per una donna. È un ottima soluzione per una famiglia che non vuole rinunciare al piacere della tradizione evitando di trovarsi con chili di troppo nel post lockdown.

-Dottoressa, ci racconti un po’ di lei, si è avvicinata a questa professione per un motivo etico, magari per diminuire i casi di malessere e obesità dovuti al cibo, o per una passione che va oltre?

-Nasco come ricercatrice, dopo la laurea  ho iniziato con Cirio ricerche al CNR di Napoli, poi il dottorato di ricerca alla Federico II di Napoli in patologia clinica e sul melanoma al Pascale di Napoli con il prof Ascierto. Credo che tutto questo significa una cosa solo…amare il proprio lavoro al servizio degli altri.

La nutrizione della mente: a Natale compriamo un buon libro

Sembra un paradosso, ma durante i mesi del primo lockdown, quando ci inventavamo modi per combattere la monotonia di una quotidianità fino ad allora sconosciuta, fatta di divieti e mascherine, il 47% dei lettori italiani che avevano ridotto la lettura nei mesi del lockdown, dichiarava che ciò avveniva per mancanza di tempo libero.

Ma se è vero che il tempo per leggere dilata il tempo per vivere, come asseriva Pennac, forse sarebbe meglio tornare a leggere, e quale periodo migliore se non questo delle prossime feste natalizie?

L’occasione qui poi è proprio ghiotta è il caso di dire, perché il testo della Dott.ssa Silvana Di Martino, la cui prefazione è stata curata dal Prof. Ascierto, è un testo davvero utile, uno spassoso manuale culinario, che rende il tema della nutrizione umana comprensibile. Costellato da divertenti citazioni in dialetto, scoprirete che potrete concedervi qualche sfizio (o‘sgarro’), senza gravare sulla linea.

Dottoressa, a chi consiglia la lettura di questo libro? Cosa sente di voler comunicare?
Credo che il libro vada bene per tutti, visto il linguaggio semplice e discorsivo. Per chi volesse approfondire c’è una parte anche tecnica che non guasta. Ed inoltre la simpatia del vocabolo napoletano che accompagna tutte le ricette!

Se potesse lanciare un appello a tutte le persone che soffrono di disturbi alimentari, cosa direbbe loro?
La Nutrizione è nel piatto

Dottoressa grazie per il tempo che ci ha dedicato e soprattutto per i preziosi consigli che ci ha dato!

Potrebbe interessarti:

#AroundtheCulture: libri per evadere dalla quarantena

Next Post

Il MANN si illumina a Natale: una festa al museo

Mar Dic 8 , 2020
Il MANN si illumina a Natale: il Museo Archeologico Nazionale di Napoli accende la luce in un momento buio da oggi 8 dicembre.
MANN Natale