Nuovo Dpcm in arrivo: a pagare sono feste e sport

Annunciate le prime regole anti Covid che dovrebbero essere contenute nel prossimo Dpcm. A spiegarle è stato il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte. Oggetti principali di questi punti da seguire sono: bar locali e ristoranti, calcetto e sport da contatto, feste private. In particolare locali chiusi a mezzanotte, divieto di vendere alcolici dopo le 22 e di sostare nelle piazze e nelle strade dopo le 21.

Dovrebbe essere inoltre proibito il calcetto così come qualsiasi altro sport di contatto, se svolto a livello amatoriale. Inoltre è prevista una nuova quarantena, nello specifico, dieci giorni di quarantena e un tampone molecolare. Se l’esito è positivo, il soggetto dovrà effettuare altri 7 giorni di isolamento al termine del quale dovrà sottoporsi nuovamente al test. In caso di nuova positività, dovrà rimanere altri 4 giorni in quarantena e poi effettuare un ultimo tampone. Anche in caso di positività sarà comunque libero.

Nuove regole

Entrando nel merito della questione:

  1. La stretta su bar locali e ristoranti:

Divieto di sostare davanti ai bar, ai pub e ai ristoranti dalle 21 alle 6. Si punta a evitare le riunioni nelle strade e nelle piazze, anche proibendo la vendita di alcolici dopo le 22. Attesi anche più controlli sull’obbligo di mascherine all’aperto. La stretta sulla movida porterebbe, quindi, a poter stare nei locali, ma non all’esterno se non seduti. Le sanzioni per chi non rispetta i divieti sarebbero sempre le stesse, con multe da 400 a mille euro. La stretta riguarderebbe anche gli orari di chiusura di bar e ristoranti, che sarebbe prevista a mezzanotte. Ma bisogna convincere le associazioni e i presidenti delle Regioni.

2.  Feste private:

Stop alle feste private, a limitare anche quelle in casa, se partecipano più di sei persone.

3.  Calcetto e sport con contatto: 

Limitazioni sugli sport di contatto. Il governo valuta di vietare il calcetto, il basket e altri sport da contatto se praticati a livello amatoriale. Nulla cambierebbe per lo sport professionistico. Altro punto è cercare di incrementare lo smart working del 70%.

Potrebbe interessarti:

Viaggiare ai tempi del covid

Next Post

Napoli: dalla bolla si studia la Dea

Mar Ott 13 , 2020
Il Napoli va a caccia del terzo risultato utile, ma l’incubo Covid continua a spaventare il calcio..e sabato arriva l’Atalanta. La sentenza della Lega Calcio in merito a Juve–Napoli, presumibilmente arriverà domani pomeriggio. Finalmente finisce la telenovela, forse. La cosa certa è che l’emergenza non è finita e per ora […]