Napoli: la funicolare di Chiaia chiusa per sei mesi

La funicolare di Chiaia resterà chiusa per 6 mesi: dopo le infinite proroghe, è giunta la decisione per la manutenzione ventennale.

Ufficiale lo stop della funicolare di Chiaia: approvato da parte di Palazzo San Giacomo il piano di 5,8 milioni di euro per la manutenzione ventennale da parte dell’Anm. Dopo l’iniziale previsione di cominciare i lavori nel 2017, bloccati dal Ministero dei Trasporti, arriva l’ufficialità della revisione che prenderà il via nel giugno 2021. Ben 6 mesi, secondo i progetti: la conclusione dovrebbe avvenire a dicembre 2021 con una ditta che si assicurerà i lavori tramite una gara d’appalti europea. Ma il condizionale è d’obbligo, soprattutto dopo quanto accaduto con la funicolare Centrale, che nel 2016 rimase ferma per 12 mesi al posto dei 10 previsti.

Rinvii e stop: il caos della funicolare di Chiaia

Lo scorso 6 agosto, l’ingegnere Carlo Ferrentino, direttore delle funicolari Anm di Napoli, rivelò a Fanpage.it il destino della funicolare e i continui rinvii:

La manutenzione ventennale dovrebbe durare circa 5-6 mesi. Partirà l’anno prossimo, perché abbiamo avuto una proroga dal ministero dei Trasporti al 30 settembre 2021. Sarà l’ultima revisione generale delle 4 funicolari, visto che la Centrale, Montesanto e Mergellina sono già stare rifatte. Prevediamo di partire in estate e di concludere entro fine 2021, ma molto dipende dai tempi dell’assegnazione della gara.

Una revisione annunciata dunque soprattutto dopo quelle avvenute tra la Funicolare Centrale, di Mergellina e Montesanto. Dopo 20 anni arriva la sostituzione di macchinari non più moderni: dopo i soliti disagi periodici e quelli dovuti ai lavori del 2021, i cittadini avranno tregua e il servizio che meritano?

Potrebbero interessarti:

News: inchiesta a Napoli. Metro sotto indagine dalla Procura

Next Post

La lava de las Vírgenes: naturaleza y leyenda

Gio Set 17 , 2020
Lava de los Vergini: la historia de un fenómeno que comienza en la década de 1950 y aún hoy lo presencia el Cavoni de Nápoles...
La lava de las Vírgenes