News: inchiesta a Napoli. Metro sotto indagine dalla Procura

La procura è scesa in campo cercando di indagare sulle cause che hanno scaturito l’incidente ferroviario di Martedi 14 Gennaio.

Inchiesta a Napoli. In queste ore, l’intero sistema di sicurezza è sotto indagine dalla Procura, all’indomani del clamoroso incidente  nei pressi della stazione di Piscinola. L’inchiesta punta molto in alto per cercare i capi di accusa della mancata tragedia. L’accusa è di disastro ferroviario, un reato che riguarderebbe le potenziali conseguenze drammatiche dell’incidente di martedì. L’inchiesta è stata condotta dal pm Michele Caroppoli e dal procuratore aggiunto Simona Di Monte, sotto il coordinamento del procuratore Gianni Melillo.  Il sistema è il seguente : si parte dalle scatole nere per poi passare al sistema di sorveglianze. È chiaro che la Procura non si sia fermata solamente all’incidente ma stia cercando di capire quanto successo, anche perchè sono sempre più numerose le denunce.

Inchiesta a Napoli

ALL’AZIONE- La procura è scesa in campo con ingegneri e informatici per capire cosa sia potuto accadere. Sono anche scattate le prime convocazioni di soggetti potenzialmente informati dei fatti, di testimoni. Tra i quali spiccava Enzo Balzano, sindacalista della Faisa Confail, il 30 giugno fu vittima di un piccolo guasto in una metropolitana, e disse che, purtroppo, i macchinisti guidano a senso, dal momento che i semafori non funzionano. Questa inchiesta dovrà poi anche riparare i sistemi di sicurezza e aggiornarli, destinando molti dei costi per tali operazioni.  Molto presto  altri controlli saranno fatti, questa volta agli esponenti della ANM. Inchiesta a Napoli.

Aggiungi il nostro RSS alle tue pagine
Iscriviti alla pagina Facebook 
Seguici su Instagram
Iscriviti al nostro canale YouTube
Seguici su Twitter

One thought on “News: inchiesta a Napoli. Metro sotto indagine dalla Procura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Next Post

News: dipendenti Whirlpool ancora in rivolta

Gio Gen 16 , 2020
Momenti di tensione questa mattina al corteo dei lavoratori della Whirlpool che, dopo aver protestato su via Argine, hanno occupato la rampa di accesso alla zona di San Giovanni-Barra-Gianturco. Dopo uno scontro corpo a corpo tra la polizia ed i manifestanti, quest’ultimi hanno irrotto ed addirittura occupato anche la rampa […]
Whirlpool