Il Benevento dei sogni

Il Benevento dei sogni è di nuovo in Serie A. Dopo una stagione fantastica e con 7 giornate d’anticipo le streghe sono tornate nel massimo campionato. La squadra campana allenata da Pippo Inzaghi ha ottenuto la certezza matematica del salto di categoria grazie al successo di oggi per 1-0 nel derby regionale contro la Juve Stabia

Ventitre vittorie, sette pareggi e una sconfitta. Questi i numeri che scandiscono lo score della formazione giallorossa e fanno il paio con i 56 gol realizzati e i 15 subiti in 31 match. Unica nota stonata rispetto a un andamento regolare, travolgente è stata la sconfitta di Pescara arrivata a fine ottobre. Inzaghi è stato bravissimo, ha creato una squadra compatta, che ha giocato un buon calcio ed ha saputo adattarsi a ogni tipo di avversario, mostrando superiorità tattica e organizzativa. Risultato in parte inaspettato considerando l’infelice avventura sulla panchina milanista di SuperPippo. Però il Benevento ha dimostrato netta superiorità, anche grazie alla rosa di grande qualità.

Non c’è una stella assoluta tra i giocatori giallorossi. Ovviamente gli attaccanti sono quelli che si mettono più in mostra e non poteva essere altrimenti con un grande bomber come Inzaghi in panchina. E quindi tra i protagonisti si annoverano Coda, Sau e Roberto Insigne. Goleador principe è stato finora Nicolas Viola, ma importanti anche Kragl, il portiere di Montipò e Christian Maggio, che a 38 anni è stato ancora decisivo.

E non c’è alcuna intenzione di fermarsi, il mercato già faville. Pronti infatti gli arrivi di Loic Remy, ormai ufficiale, di Gervinho e di Fernando Llorente. Insomma, il Benevento dei sogni in B vuole continuare a volare anche l’anno prossimo in Serie A. Bentornate, streghe

Aggiungi il nostro RSS alle tue pagine
Iscriviti alla pagina Facebook 
Seguici su Instagram
Iscriviti al nostro canale YouTube
Seguici su Twitter
Iscriviti al gruppo Facebook

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Next Post

Scandalo Wirecard

Mer Lug 1 , 2020
Carte bloccate e soldi inutilizzabili. Ecco il brusco risveglio delle molte persone che hanno una carta prepagata SisalPay. La causa? Lo scandalo Wirecard, fornitore di SisalPay. Wirecard è società tedesca che ha falsificato i conti dichiarando di avere miliardi di dollari che, invece, non aveva. In Italia è stato definito un […]