FaceToFace con la giovane attrice Valeria Perri

É estate, tempo di incontri faccia a faccia (anche se virtuali) ! Oggi torniamo ad indagare nel mondo del cinema. Il nostro appuntamento FaceToFace di questa settimana è con la giovane attrice romana, Valeria Perri.

COME È NATA LA PASSIONE PER LA RECITAZIONE

Per prima cosa abbiamo chiesto a Valeria come si fosse avvicinata al mondo dello spettacolo

“La mia passione in realtà non nasce dalla recitazione. Ero molto più attirata da quello che c’era dietro la macchina da presa. All’inizio volevo fare la montatrice perché ero molto timida, quindi non mi ci vedevo proprio a recitare. Poi ho fatto il corso di teatro, a scuola, era la cosa più vicina al cinema che potevo permettermi in quel momento. Ho scoperto un mondo. Innanzitutto amavo il cinema, guardavo già film d’autore, in più ero adolescente, avevo tante difficoltà a stare con i compagni. Il teatro è stato proprio terapeutico, da lì ho capito che mi faceva bene ed ho seguito quella strada in modo naturale.”

L’ESPERIENZA FORMATIVA

“Ai tempi di scuola mettevamo su delle compagnie amatoriali, facevamo spettacoli ad Ostia, é stato quello che mi ha insegnato le basi. Subito dopo ho avuto la fortuna di entrare alla “Gian Maria Volonté”, una scuola di cinema che c’è a Roma, completamente gratuita. Io venivo dal nulla, perciò lì mi hanno dato gli strumenti per entrare nel mondo del lavoro.”

E come affrontare la paura di non riuscire a realizzare il proprio sogno?

“La paura di non farcela non ce l’ho mai avuta, questa, forse, è stata anche una fortuna per me. Andare dritto per la tua strada, è quello che ti aiuta in questo mestiere. Una delle cose più difficili è riuscirsi a non buttarsi giù. Le difficoltà ci sono, ma se sei tenace i risultati vengono.”

LA PRIMA VOLTA SUL SET

FaceToFace con la giovane attrice romana Valeria Perri abbiamo scoperto anche la sua prima volta sul set.

“La mia prima esperienza di set è stata traumatica, ero molto spaventata. Mi sono ritrovata un po’ smarrita perché mi sembrava quasi una realtà parallela, un mondo bellissimo dove io però non trovavo il mio posto. Non capivo bene cosa dovevo fare. Però proprio queste prime, piccole esperienze, mi hanno aiutato ad essere più forte. Vivere quella paura ti insegna a saperla gestire.”

La gavetta è servita per raggiungere traguardi sempre maggiori. Infatti Valeria ha di recente lavorato al fianco di Miriam Leone nel suo ultimo film “L’amore a domicilio”. Ma proprio negli ultimi giorni è uscito su Amazon Prime Video “Cambio tutto”, una commedia di Guido Chiesa in cui Valeria interpreta Ludo, un’influencer ventenne.

E IL RUOLO PIÙ SIGNIFICATIVO?

“Tra i personaggi che finora ho interpretato sono molto legata a Viola, una adolescente con la passione per la musica in una serie tv di Mediaset, “Tutti insieme all’improvviso”. Era un ruolo molto buffo, lei timida, impacciata ed io mi sono divertita tantissimo. É stato come interpretare una versione di me ragazzina, mi ha anche permesso di farci un po’ pace. É stato molto bello, tanto che ho ancora una collanina con un cuore e delle cuffie da dj proprio come quella che portava Viola in tutte le puntate.”

UNO SGUARDO AL FUTURO

Come ti sei tenuta impegnata in questo periodo di lockdown?

“In quarantena ho lavorato tanto, ho provato anche l’esperienza particolare di fare provini. Li ho fatti a casa, da sola, con l’aiuto delle mie coinquiline che registavano. Questa quarantena mi ha permesso di riflettere su alcune cose. Ho pensato che mi piacerebbe tantissimo tornare a fare qualche progetto a teatro. Magari scrivere qualcosa io, mettermi più  in gioco a livello personale, reccontare qualcosa di me.”

Estratto dalla nostra intervista FaceToFace con la giovane attrice romana Valeria Perri.

Aggiungi il nostro RSS alle tue pagine
Iscriviti alla pagina Facebook 
Seguici su Instagram
Seguici su Twitter
Iscriviti al nostro canale YouTube

Ti proponiamo, a questo punto, altri articoli che potrebbero interessarti

#Arte&Cultura: la Giornata Mondiale dell’Ambiente

#AroundTheCulture: Le modelle per un giorno del Pascale 

#AroundTheCulture: Domenico Di Caterino, Lockdown Social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Next Post

Les Janare, les sorcières de Benevento

Mar Giu 23 , 2020
Du monde rural à la ville, l'histoire e les sorcières de Benevento est bien connue des Campaniens: rendez-vous pour découvrir la légende de la Janare.
Les sorcières de Benevento