Coronavirus: chiuse ancora le discoteche. Tornano cultura e sport

Conte ieri sera ha annunciato il nuovo DPCM: finalmente tornano cultura e sport. Infatti vi è la concessione per riaprire cinema e teatri, oltre ai corsi professionali in presenza. Torna anche lo sport professionistico a porte chiuse: Serie A e Coppa Italia pronti a ripartire senza pubblico. Dopo alcune indiscrezioni iniziali il governo ha fatto marcia indietro: sport amatoriali di contatto (come il calcetto) riprenderanno il 25 Giugno. Inizialmente si pensava ad una riapertura il 15 Giugno, ma il governo ha preferito una posticipazione ulteriore per garantire la massima sicurezza.

Inoltre, “Da lunedì potrà essere scaricata in tutto il territorio nazionale e sarà operativa la app Immuniconferma Conte – La potete scaricare con sicurezza, serenità e tranquillità, perché tutela la privacy, ha una disciplina molto rigorosa, non invade gli spazi privati”

Novità anche dal settore dei viaggi: se le crociere restano sospese fino al 14 luglio, oltre ai voli nell’area Schengen si potrà andare da martedì anche in Albania e nei Balcani. Nei Paesi esterni all’Unione europea – esclusa la Gran Bretagna – non si potrà invece fino al 30 giugno. “E’ aumentato a cinque giorni il periodo massimo di permanenza senza obbligo di quarantena domiciliare per chi fa ingresso sul territorio nazionale per comprovate ragioni di lavoro” come “per chi va all’estero per comprovate ragioni lavorative”

Queste le spiegazioni fornite dal Premier ieri sera. Si può dire che è partita la fase 3 anche per l’Italia, anche se alcune regioni (Lombardia su tutte) i problemi non sono finiti. Tornano cultura e sport, ancora da attendere per le discoteche

Aggiungi il nostro RSS alle tue pagine
Iscriviti alla pagina Facebook 
Seguici su Instagram
Iscriviti al nostro canale YouTube
Seguici su Twitter
Iscriviti al gruppo Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Next Post

L'angolo del cinefilo: Charlie Chaplin e Charlot

Ven Giu 12 , 2020
Charlie Chaplin e Charlot. Oggi la rubrica “L’angolo del cinefilo” rende omaggio al grande comico inglese e al suo caratteristico personaggio. LE ORIGINI Charlie lavorò ad Hollywood, ma veniva dall’Europa. Figlio di due sfortunati artisti di varietà, imparò l’arte del mimo, illusionismo e acrobatismo a Londra, poi venne ingaggiato nella compagnia […]