Coronavirus, De Luca: “No alla riapertura in Campania”

No alla riapertura in Campania. Vincenzo De Luca continua ad essere restio alla ripresa delle attività commerciali: il governatore dice la sua.

No alla riapertura in Campania. Vincenzo De Luca torna a farsi sentire: l’ex sindaco di Salerno non è d’accordo alla riapertura totale sventolata da parte di tante regioni italiane. “Mi capita di ascoltare da settimane colleghi di altre Regioni e di altre istituzioni invocare la riapertura universale: apriamo domani, apriamo tutto, apriamo subito. Il mio invito a quelli che si stanno perdendo a fare demagogia, che cercano cioè di strumentalizzare la drammatica domanda di lavoro che c’è senza decidere niente, è: chi vuole aprire domani mattina, lo faccia, anziché parlare di apertura apra, se ne assuma la responsabilità. Ma facciamola finita con questo chiacchiericcio diventato davvero insopportabile: chi dice apriamo domani, sta creando le condizioni per richiudere dopodomani”. La Campania attende il 18 maggio dunque per la riapertura delle attività commerciali, così come per lo sport, ancora fermo rispetto alle altre regioni.

RISPETTO DELLE REGOLE

“La Campania è entrata pienamente nella fase 2 e ci siamo entrati seguendo il modello Campania: vale a dire essere efficaci nella sicurezza. Vogliamo fare per l’economia quello che abbiamo fatto per la sanità per cui siamo stati un modello nazionale”, ha aggiunto rivendicando «decisioni rapide, scelte chiare senza confusione. Significa non perdere un minuto di tempo ma anche non fare demagogia”. De Luca chiede chiarezza e soprattutto fermezza. Oltre a senso di responsabilità e rispetto delle regole.

“Ma dobbiamo evitare di fare comunella e crocchie. Mettiamo sempre le mascherine e laviamoci le mani in maniera ossessiva. Dobbiamo rispettare queste tre misure di sicurezza”.

https://www.facebook.com/vincenzodeluca.it/videos/255275352548182/

«Ieri su 21 contagi, 12 erano ad Ariano Irpino – ha sottolineato – stiamo facendo migliaia di tamponi, dobbiamo capire se sonore residui dei vecchi contagi o sono casi nuovi. Vedremo in queste ore di analizzare a uno uno i 12 casi positivi di Ariano, ci auguriamo di non dover prendere decisioni restrittive». Questi i punti principali affrontati nella diretta su Facebook di stasera: ci saranno novità nelle prossime settimane?

Aggiungi il nostro RSS alle tue pagine
Iscriviti alla pagina Facebook 
Seguici su Instagram
Iscriviti al nostro canale YouTube
Seguici su Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Next Post

Arte&Cultura, David di Donatello 2020: trionfo de Il Traditore!

Sab Mag 9 , 2020
In un'edizione strana dei David di Donatello 2020, Pierfrancesco Favino e Marco Bellocchio si godono il trionfo de "Il Traditore".
trionfo de Il Traditore