Coronavirus: gli scatti preoccupanti da Napoli

1

Pare che l’appello a restare in casa per evitare il contagio non sia ancora perfettamente chiaro a tutti. Certo, sembra che inizi a palesarsi un trend positivo in calo secondo i dati degli ultimi giorni ma le disposizioni restrittive restano valide. Le multe e le sanzioni penali stabilite ad hoc dovrebbero servire proprio a convincere chi ancora non avesse compreso la gravità della situazione Coronavirus. Eppure, proprio da Napoli, arrivano scatti preoccupanti di persone in strada senza protezioni.

LE FOTO

Le immagini incriminate circolano ormai da giorni sui social. Tutte ritraggono gruppi di persone in strada, noncuranti delle misure di sicurezza da Coronavirus emanate dal Governo.
La prima riprende da lontano quattro uomini in un giardino di piazza Nazionale. Dal suo balcone, Stefania ha immortalato lo scenario postandolo sui social con questa descrizione: Vi dovete stare a casa: ore 15 piazza Nazionale, quanta maledetta ignoranza”.
In un’altro shot di Adele, appaiono sei extracomunitari che parlano tra loro senza rispettare la distanza preventiva di un metro e privi di mascherine. Questa volta la scena proviene da un vicolo del rione Vasto, nei pressi della stazione di piazza Garibaldi . Il commento della donna nel suo post-denuncia sui social: Salve a tutti, spero che stiate tutti bene. Volevo farvi vedere come vivono in quarantena in Burundi. Scherzo, e’ sotto casa mia, ci eravate cascati eh?”. Le rispondono in tanti, postando altre foto di altre zone del rione.

IL VASTO

Gli scatti più preoccupanti sulla situazione Coronavirus provengono proprio dal quartiere Vasto di Napoli.
C’è molta tensione nella zona della stazione centrale. Già in passato imperversavano gli scontri tra i residenti ed extracomunitari, per lo più africani. In tempi di emergenza sanitaria le proteste in strada, si sono trasferite sui sociali. Assunta scrive nel gruppo ‘Comitato quartiere Vasto’, ad altri 5 mila partecipanti: “A via Venezia è un macello, per tutta la zona da stamattina non ho visto vigili, polizia, carabinieri”. Al suo intervento risponde Marianna: “Buttate l’acqua dai balconi o urlate come facciamo noi. Prendete il cellulare e fate finta di parlare con i carabinieri e quelli se ne vanno”. Interviene anche l’amministratrice del gruppo, Adelaide, che scrive: “Ma come la vogliamo vincere questa battaglia? Lo stato e’ assente, la volontà politica manca, se chiami le forze dell’ordine non intervengono. Non abbiamo perso solo noi residenti, ma anche chi dovrebbe far rispettare la legge. Venite a chiederci i voti poi, vi stiamo aspettando”.

Aggiungi il nostro RSS alle tue pagine
Iscriviti alla pagina Facebook 
Seguici su Instagram
Seguici su Twitter
Iscriviti al nostro canale YouTube

Ti proponiamo altri articoli che potrebbero interessarti

News: 8 Marzo ai tempi del Coronavirus

Arte&Cultura: Città della Scienza al femminile

#AroundTheCulture: 6 tour di Napoli a prova di Virus!

One thought on “Coronavirus: gli scatti preoccupanti da Napoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Next Post

Musica, New Chart: rap e dance in radio

Ven Apr 3 , 2020
Nuova puntata di New Chart, all'insegna del Coronavirus. Rap e dance in radio in un venerdì in cui alcuni artisti non potranno pubblicare.
rap e dance in radio