Coronavirus: il Governo chiude l’Italia! Ma restiamo tranquilli

Il Governo chiude l’Italia. Restano aperti solo farmacie e negozi alimentari oltre a supermercati: lo Stato è qui e bisogna restare tranquilli.

Il Governo chiude l’Italia! Ma restiamo tranquilli. Edizione straordinaria del TG1 che come ogni volta ghiaccia il cuore ed è Giuseppe Conte a prendere la parola da Palazzo Chigi per dire: “Lo Stato è qui”L’intero territorio nazionale vedrà chiudere tutte le attività produttive in maniera ulteriore: rimarranno aperti soltanto farmacie, negozi alimentari e supermercati.

Il Coronavirus  obbliga il Governo a fermare l’attività produttiva del paese, estendendo quanto detto nei giorni scorsi e ringraziando l’Italia di restare a casa e soprattutto uniti in un momento così difficile. Attimi che mettono in difficoltà il Paese, che dovrà uscire forte soprattutto dal punto di vista economico. Conte rassicura, visibilmente stanco, i cittadini nonostante i dati allarmanti che anche oggi ci hanno visto tristemente protagonisti. 

Lo Stato c’è, il governo interverrà con misure straordinarie che ci consentiranno di rialzare la testa”. Il Governo chiude l’Italia e le vittime in Campania sono 34 mentre i contagiati 936 dopo i 45 test positivi di oggi. 53578 in tutta la nazione, con 4821 nelle ultime 24 ore, con ben 4825 decessi come nazione con più morti. Soltanto oggi 793: i dati sono allarmanti ma dobbiamo resistere, UNITI E TRANQUILLI PIU’ CHE MAI!

Iscriviti alla pagina Facebook 
Seguici su Instagram
Seguici su Twitter
Iscriviti al nostro canale YouTube

2 thoughts on “Coronavirus: il Governo chiude l’Italia! Ma restiamo tranquilli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Next Post

Cinema, Sport: "Ultras", il film sul tifo che fa discutere

Dom Mar 22 , 2020
Dopo aver mancato la prevista uscita il 9 di Marzo, causa la chiusura delle sale per il fenomeno Covid-19, il film d’esordio di Francesco Lettieri, “Ultras”, è finalmente disponibile sulla piattaforma streaming di Netflix dallo scorso 20 di Marzo. LA TRAMA: tra passione “Ultras”, violenza e calcio Siamo a Napoli, […]