9.4 C
Napoli
giovedì, Dicembre 1, 2022

Gevi Napoli, primo acuto in trasferta. Battuta Pesaro

La Gevi Napoli si conferma anche in trasferta e conquista i suoi primi punti lontano dalle mura amiche. Pesaro è letteralmente schiantata dagli azzurri che, grazie a percentuali stratosferiche, riescono a tenere sempre a debita distanza i padroni di casa. Straordinaria la gara di Jason Rich, che chiude con il suo season high a 24 punti, grazie alle percentuali sul tiro da 3 (86%). Gara superlativa anche per Jordan Parks, che al suo rientro realizza 22 punti e cattura 8 rimbalzi. L’esordio di Jeremy Pargo non poteva essere migliore. Con soli due allenamenti con i nuovi compagni di squadra, il play americano è stato autore di 18 punti con 5 triple e 5 assist. Una Gevi che può contare su un’addizione che in futuro potrà davvero far salire il tasso di qualità del roster a disposizione di coach Sacripanti.

La cronaca della partita.

Nello starting five la Gevi Napoli schiera Velicka in cabina di regia, affiancato dal quartetto formato da Rich, Parks, McDuffie e Lombardi. Coach Banchi risponde mandando sul parquet per la palla a due Larson, Sanford, Delfino, Zanotti e Jones.

Il primo tempo

La gara comincia con un Napoli subito in palla, il parziale è infatti subito 0-9 per la Gevi, con Pesaro costretta a chiamare timeout dopo soli due minuti di gioco. Per la Carpegna è il solo Zanotti a provare a tenere il passo, ma la squadra ospite è concentratissima e con i punti di Rich ed uno straordinario Parks allunga fino al +15 (10-25). Con Demetrio e Camara, Pesaro riesce a ridurre parzialmente il gap chiudendo il primo quarto in svantaggio di 10 punti (15-25).

All’inizio della seconda frazione di gioco, Pesaro si sblocca da tre, ma Napoli è ancora lì e con la prima tripla azzurra di Jeremy Pargo, è ancora a +12 (20-32). Lombardi conferma l’ottima prestazione del match contro Tortona. Con i suoi canestri la Gevi arriva al nuovo massimo vantaggio (+16) sul 28-44. La difesa azzurra perde lucidità per 40” e la conseguenza è che Pesaro riesce a riprendere terreno e portarsi fino al -8 (40-48). Il finale di quarto è a marchio pesarese, ma nonostante lo sforzo finale, i marchigiani terminano la seconda frazione mantenendo il medesimo svantaggio e chiudendo il quarto sul 45-53.

Il secondo tempo

Al rientro sul parquet, la Gevi parte come nel primo quarto, piazzando un parziale 12-2 in due minuti con Rich infallibile dalla distanza. Il punteggio fa segnare il nuovo massimo vantaggio sul +17 (48-65). Con le triple di Delfino e Zanotti, Pesaro prova a rimontare almeno parzialmente lo svantaggio. Ma Parks, ancora lui, insieme a Velicka, tiene la Carpegna a 16 lunghezze di distanza (60-76) che è anche il punteggio con cui le due squadre vanno al riposo per l’ultimo break.

L’ultima frazione vede ancora una volta Napoli partire a razzo. La doppia tripla di Pargo fa segnare il nuovo momentaneo massimo vantaggio sul +18 (66-84). Pesaro però infila un parziale 7-0, sfruttando il buon momento di Camara sotto canestro, con Sacripanti costretto a chiamare timeout. La risposta arriva da Jeremy Pargo che realizza triple in successione e riporta Napoli avanti sul +19 (73-92). I minuti finali sono solo di controllo per la Gevi che ha il tempo di far segnare il massimo vantaggio (+21) sul 79-100 con l’ennesima tripla di Rich. Il match si chiude sul punteggio di 83-100

Il prossimo impegno per la Gevi Napoli vede gli azzurri di coach Sacripanti affrontare, in trasferta, il Banco Sardegna Sassari che pure sta vivendo un campionato al di sotto delle aspettative. Il Napoli Basket è invece chiamato a confermare l’ottimo momento e provare a proseguire la striscia vincente.

Le dichiarazioni di Sacripanti:

“Faccio i complimenti alla mia squadra perché abbiamo vissuto due settimane molto difficili. Prima di Tortona mancavano Mayo e Parks, poi è mancato Elegar. Oggi è entrato Pargo, ma eravamo comunque senza centro titolare e nonostante questo abbiamo fatto una partita solida facendo ciò che avevamo studiato di fare. C’è stato qualche errore che mi ha fatto arrabbiare ma il piano partita è stato rispettato. Pargo ha dato una zampata da campione nel finale con i suoi canestri. È una vittoria di squadra, tutti sono stati protagonisti. Abbiamo fatto finalmente due vittorie consecutive. Ci prendiamo qualche giorno di pausa per preparare al meglio la partita di Sassari. È stato un piacere tornare a Pesaro, una vera città del basket.”

Il tabellino della gara:

Carpegna Prosciutto Pesaro – GeVi Napoli 83-100 (15-25; 45-53; 60-76)

Carpegna Prosciutto Pesaro:
Drell, Moretti 9, Tambone 8, Camara 9, Zanotti 9, Sanford 18, Larson, Demetrio 6, Delfino 13, Jones 11
Coach: Luca Banchi

GeVi Napoli:
Zerini 11, McDuffie 5, Velicka 3, Parks 22, Marini 8, Pargo 18, Uglietti, Lombardi 9, Rich 24, Grassi ne, Coralic ne, Cannavina ne.
Coach: Pino Sacripanti

Arbitri: Lanzarini di Bologna, Bartoli di Trieste e Boninsegna di Milano

Prossimo match: Banco Sardegna Sassari – Gevi Napoli, PalaSerradimigni Sassari – Domenica 21 Novembre, ore 19.00

Potrebbe interessarti:
Impresa Gevi, senza tre americani, lotta e batte Tortona

Articoli Correlati

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci qui il tuo nome

I NOSTRI SOCIAL

2,226FansLike
2,660FollowersFollow
52FollowersFollow
34SubscribersSubscribe

Articoli Recenti