News: le richieste dell’ANMIC al Governo

1

Le richieste dell’ANMIC al Governo. L‘ANMIC, ente a tutela delle persone con disabilità, in attesa del nuovo decreto legge ha comunicato al governo una serie di richieste. Queste sono destinate ad agevolare la ripresa e il sostegno anche delle persone disabili e delle loro famiglie.

LE RICHIESTE

Le richieste dell’ANMIC al Governo , che si sviluppano in 9 punti, sono le seguenti:

  1. Pensioni di invalidità totali: aumento delle relative prestazioni economiche per invalidi civili, ciechi ed ipovedenti, sordi fino a 516,00 euro mensili per 13 mensilità, ai sensi dell’art. 38, comma 4, legge 28 dicembre 2001, n. 448, nell’arco di un triennio a partire dal 1° giugno 2020;
  2.  Assegni per invalidità parziali: aumento delle relative prestazioni economiche per invalidi civili, ciechi ed ipovedenti fino a 458,00 euro come previsto per l’assegno sociale di cui all’art.3, comma 6, legge n. 335/1995 nell’arco di un triennio a partire dal 1° giugno 2020;
  3. Cassa integrazione ordinaria, straordinaria e in deroga: raddoppio delle settimane di cassa integrazione da 9 a 18 da usufruire fino al 31 luglio 2020, con possibilità per i lavoratori in situazione di handicap grave ex lege 104/92 di poter estendere per tutto il periodo di emergenza la possibilità di usufruire della cassa integrazione;
  4. Lavoro agile per disabili: previsione di misure economiche di sostegno per i lavoratori disabili con inabilità totale o in situazione di handicap grave dirette all’acquisto di strumenti di tecnologia strumentali all’espletamento dell’attività lavorativa da remoto, nonché di un rimborso pari al 5% delle spese sostenute per la diffusione del lavoro agile dei dipendenti con disabilità grave o invalidità del 100%”
  5. Permessi legge 104/92: previsione  di ulteriori 18 giorni complessivi di permessi ex legge 104/92  da fruire nei mesi di maggio, giugno e luglio 2020;
  6. Congedo genitori con figli disabili: previsione del congedo per i genitori di figli disabili, alternativamente e se entrambi lavoratori pubblici o privati, per tutta la durata dello stato di emergenza e indipendentemente dalla frequenza di questi ultimi di strutture assistenziali e di scuole di ogni ordine e grado, prevedendo una decurtazione non superiore al 25% della retribuzione mensile;
  7. Bonus baby sitting: prevedere in alternativa ai congedi dei genitori la corresponsione per ciascun mese e fino al 31 luglio 2020 di un bonus baby sitting di 600 euro mensili o, comunque il raddoppio del bonus di 600 euro fino a tale data di scadenza dello stato di emergenza di cui alla data innanzi indicata;
  8. Ausili per le associazioni di promozione sociale appartenenti al terzo settore, ai sensi dell’art. 5 del decreto legislativo n. 117 del 2027 che svolgono attività  a tutela delle persone con disabilità : riconoscimento per tali soggetti del diritto ad ottenere presidi sanitari a tutela dei propri operatori e delle persone che fruiscono dei relativi servizi, nonché il credito d’imposta di cui all’art. 64 del presente decreto legge 18/2020 per le spese di sanificazione degli ambienti lavorativi;
  9. Ausili a favore di alunni disabili e Dsa: previsione di ausili o bonus con lo scopo di potenziare la inclusione degli stessi fornendo strumenti adeguati .

Aggiungi il nostro RSS alle tue pagine
Iscriviti alla pagina Facebook 
Seguici su Instagram
Iscriviti al nostro canale YouTube
Seguici su Twitter

One thought on “News: le richieste dell’ANMIC al Governo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Next Post

#AroundtheCulture: Maggio dei Monumenti 2020

Mar Mag 5 , 2020
Anche quest’anno ricorre il più celebre tra gli eventi dedicati all’arte. La XXVI edizione del Maggio dei Monumenti 2020 riparte, in tutta la Campania. La nuova iniziativa si intitola «Giordano Bruno 20/20: la visione oltre le catastrofi», ricalca tutti i temi inerenti il periodo di difficoltà che stiamo attraversando. La […]