Azzolina: “Maturità in presenza e senza mascherina”

Il ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina ha annunciato importanti decisioni sull’esame di maturità e sul rientro nelle scuole. La maturità si terra in presenza e senza mascherina, e a settembre le lezioni saranno per metà a scuola e per metà in casa.

Il ministro Azzolina ha dichiarato che l’ordinanza concernente la maturità sarà approvata a breve. Nonostante ciò la pentastellata ha svelato alcune anticipazioni a RaiNews: “Il percorso scolastico sarà considerato di più rispetto agli anni scorsi”. Inoltre la ministra ha precisato alcune informazioni sul modus operandi che dovranno adottare professori e studenti. “Il colloquio inizierà con un argomento che gli studenti concorderanno prima sulle materie di indirizzo. […] Saranno interrogati 5 ragazzi mediamente al giorno”.

La dichiarazione della Azzolina che ha suscitato maggiori polemiche riguarda l’utilizzo delle mascherine durante il colloquio.  “Se lo studente sta ad una distanza di 4-5 metri dagli insegnanti della commissione non credo sia un obbligo indossare la mascherina, diversamente se la distanza fosse minore” ha puntualizzato la ministra.

Rientro a scaglioni: “No alle classi-pollaio”

Inoltre, in un’ulteriore intervista condotta da Sky TG24, la Azzolina ha annunciato delle novità sul rientro a settembre degli studenti. “Non possiamo far tornare gli studenti a scuola con 28-30 persone per classe. Io ho sempre fatto una battaglia contro le classi-pollaio”, ha affermato il ministro.

Nel corso dell’intervista la ministra 5 stelle ha precisato che le sue dichiarazioni non sono riferite solo a scuole superiori di primo e secondo grado: “A settembre si deve tornare a scuola, gli studenti hanno diritto di tornare a scuola e questo vale anche per le scuole elementari.” Inoltre la Azzolina ha avanzato la proposta di svolgere le lezione per metà a scuola e per metà in casa. L’idea è quella di dividere le classi: metà settimana la metà degli studenti di una classe andrebbe a scuola e l’altrà metà seguirebbe le lezioni online e viceversa. Così oltre che lo svolgimento regolare delle lezioni, si garantirebbe “anche la socialità.”

Aggiungi il nostro RSS alle tue pagine
Iscriviti alla pagina Facebook 
Seguici su Instagram
Iscriviti al nostro canale YouTube
Seguici su Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Next Post

FaceToFace: il CdN incontra...CARA! "Fedez, Pablo e il mio futuro"

Dom Mag 3 , 2020
Cara si racconta al Corriere di Napoli. La giovane cantante parla delle sue prime esperienze musicali, l'esplosione di "Pablo" e il featuring con Fedez!