30.3 C
Napoli
giovedì, Luglio 7, 2022

La Gevi non interrompe la striscia di Brescia. Sconfitta al fotofinish

Lorenzo Uglietti Brescia
Lorenzo Uglietti (ph. Luca Olivetti)

Non riesce l’impresa alla Gevi Napoli, Brescia si impone al Palabarbuto al termine di un match dal finale infuocato. Gara a due facce per i partenopei che prima lasciano spazio agli ospiti che si portano fino al +18 e poi recuperano fino ad impattare. Finale caldo con il tiro di McDuffie che si infrange sul ferro in chiusura di match. Gevi di nuovo in campo mercoledì 13, nel match che la vedrà di fronte alla Unahotels Reggio Emilia.

La cronaca della partita.

Coach Francesco Cavaliere, che sostituisce in panchina il febbricitante Buscaglia, può contare su un roster al completo e decide di optare per lo starting five composto da Uglietti, Rich, Parks, McDuffie e Zerini. Per Brescia alla palla a due coach Magro lancia il quintetto formato da Mitrou-Long, Della Valle, Petrucelli, Gabriel e Burns.

Il primo tempo

Partenza in equilibrio, con la difesa di Napoli che prova a limitare gli esterni bresciani e con Zerini a presidiare sotto le plance. Il primo piccolo strappo lo mette a segno Brescia che si porta sul 6-11 a metà frazione. Lombardi riavvicina temporaneamente Napoli sul -2, ma gli ospiti infilano due triple consecutive e si riportano sul +8 (9-17) costringendo Cavaliere a chiamare timeout. La Gevi continua a litigare col canestro, la Germani ne approfitta per allungare ulteriormente. Al termine del primo quarto il vantaggio ospite è sul +15 (11-26).

Ad inizio seconda frazione lo spartito non cambia. L’attacco di Napoli si sbriciola contro la difesa bresciana, con gli ospiti che invece arrivano con facilità a canestro ed allungano ulteriormente fino al +18 (13-31). Al danno si aggiunge la beffa, con Rich che commette il suo terzo fallo e viene richiamato in panchina. Napoli però riesce ad infilare un break che prima lo riporta a 14 lunghezze da Brescia (17-31), poi con Lorenzo Uglietti e Arnas Velicka confeziona un parziale 11-0, riportandosi sul 24-31 e costringendo coach Magro a chiamare timeout. Gli azzurri entrano in fiducia, Uglietti recupera e smista palloni, ma ancora una volta sono i falli a limitarlo. Nel finale di quarto la Gevi non riesce a confermare l’inversione di rotta e così il tap-in di Moore sulla sirena manda le squadre al riposo lungo sul 29-38.

Il secondo tempo

Al rientro sul parquet Marini e Zerini riportano Napoli sul -4 (36-40) col Palabarbuto che si infiamma. La difesa di Napoli è molto più efficace rispetto ai primi due quarti. Zerini, ancora lui, tiene la Gevi in scia sul 42-46.  Parks e Rich la riportano -1 (50-51). Il pareggio e poi sorpasso arrivano con i tiri liberi realizzati da Parks e Gudaitis (51-52). Gabriel riporta avanti i suoi realizzando 5 punti consecutivi. Sul finale di quarto i tiri liberi ancora di Gudaitis fissano il punteggio sul 55-56.

Nell’ultima frazione di gioco, la Gevi Napoli commette alcuni errori perdendo tre palle consecutive. Brescia ne approfitta per riportarsi sul +5 (56-61). Gli azzurri perdono lucidità lasciando spazio ai contropiedi bresciani che scavano un nuovo solco, complici anche i numerosi errori dalla lunetta dei partenopei. Il nuovo +9 dei bresciani (56-65) arriva dopo tre minuti di gioco nell’ultimo quarto. Nel finale dell’ultima frazione arriva la nuova fiammata per la Gevi che arriva a -4 (63-67). Rich ha nelle mani due liberi importantissimi a 90” e ne realizza solo uno, ma si rifà nell’azione successiva (66-67). Della Valle riporta la Germani avanti di tre (66-69). Rich gli risponde in penetrazione riportando gli azzurri ad una sola lunghezza (68-69). Mitrou-Long subisce fallo e realizza solo uno dei liberi a sua disposizione (68-70).

Nel finale di gara, a pochi secondi dalla sirena, McDuffie ha la palla del possibile sorpasso, ma il suo tiro si infrange sul ferro. Marini cattura il rimbalzo, ma non riesce a realizzare da sotto, forse complice un contatto non sanzionato dagli arbitri. Finisce quindi con Brescia che infila la quattordicesima vittoria consecutiva, ma con una Gevi assolutamente viva, che ha molto da recriminare su tanti errori che avrebbero potuto portarle due importantissimi punti.

Nemmeno il tempo di tornare negli spogliatoi che la Gevi Napoli si ritroverà subito con la mente rivolta all’impegno infrasettimanale, recupero della prima giornata di ritorno, dove gli azzurri affronteranno la Unahotels Reggio Emilia. Luci nuovamente accese al PalaBarbuto mercoledì 13 Aprile, con la Gevi che avrà a sua disposizione un’altra opportunità per incamerare punti utili per allontanarsi dalla zona di pericolo della classifica e disputare un finale di campionato più sereno.

GeVi Napoli – Germani Brescia 68-70 (11-26; 29-38; 55-56)

GeVi Napoli: Zerini 8, McDuffie 6, Gudaitis 8, Sinagra ne, Vitali 2, Velicka 6, Parks 11, Marini 7, Uglietti 6, Lombardi 3, Rich 11, Totè ne.
Coach: Francesco Cavaliere

Germani Brescia:
Gabriel 7, Moore 10, Mitrou-Long 11, Petrucelli 11, Della Valle 9, Eboua 5, Parrillo, Djiya Biatcha ne, Burns 8, Laquintana 3, Moss 6.
Coach: Alessandro Magro

Arbitri: Sahin di Messina, Bongiorni di Pisa, Dori di Mirano (VE)

Spettatori: 2800 circa

Prossimo match: Gevi Napoli – Unahotels Reggio Emilia, PalaBarbuto Napoli – Mercoledì 13 Aprile, ore 20.30

Potrebbe interessarti:
Gevi Napoli corsara a Treviso, Salvezza più vicina

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci qui il tuo nome

I NOSTRI SOCIAL

2,226FansLike
2,660FollowersFollow
51FollowersFollow
34SubscribersSubscribe

Articoli Recenti