30.3 C
Napoli
giovedì, Luglio 7, 2022

Gevi Napoli corsara a Treviso, Salvezza più vicina

Marquis McDuffie Treviso Gevi Napoli
Markis McDuffie, MVP del match

La Gevi Napoli torna a vincere lontano dal PalaBarbuto e lo fa al termine di una partita dominata per lunghi tratti contro una Treviso incapace di trovare le contromisure ad una difesa impenetrabile. I partenopei riescono a tenere i veneti a 13 punti nel primo tempo, chiudendo all’intervallo in vantaggio di 24 punti, poi si lasciano recuperare una grossa fetta del vantaggio che riescono comunque a gestire nelle fasi finali dell’incontro. La vittoria è figlia, oltre che di una difesa efficacissima organizzata da coach Buscaglia, anche di una discreta precisione al tiro dalla distanza, anche grazie agli exploit di Markis McDuffie, MVP del match. Buone anche le prove del solito Parks e di Zerini, entrambi in doppia cifra realizzativa. Esordio per Arturas Gudaitis, che sebbene abbia già fornito alcuni segnali importanti, è apparso ancora abbastanza fuori dai meccanismi dei partenopei.

La cronaca della partita.

Alla palla a due Buscaglia lancia un po’ a sorpresa il quintetto formato da Uglietti, Rich, Parks, McDuffie e Zerini. Coach Menetti manda sul parquet, alla palla a due, Russell, Sokolowski, Dimsa, Chillo e Jones.

Il primo tempo

Primi due minuti e mezzo con le squadre che non riescono a trovare la via del canestro. I primi punti del match vengono realizzati da Russel e McDuffie. Il primo vantaggio partenopeo porta la firma di Zerini che con la sua tripla spinge Napoli sul 4-5. Le difese prevalgono sugli attacchi, ma il primo piccolo break è della Gevi, che arriva sul +7 a 2 minuti dalla prima sirena grazie alla tripla di McDuffie (8-15). Il finale di quarto vede invariato il distacco, con Napoli che chiude la frazione, con Gudaitis in campo, sul 10-17.

Inizio secondo quarto che ripropone gli stessi errori visti nella prima parte del match ed un punteggio bassissimo. Il ghiaccio lo rompe Jordan Parks che con un gancio realizza il momentaneo +9 per la Gevi Napoli (10-19). Il vantaggio in doppia cifra porta ancora la sua firma grazie ad un altro canestro da sotto (10-21). Treviso riesce a sbloccarsi dopo ben 5 minuti di gioco nel quarto grazie a Jones, ma Napoli è insuperabile in difesa e chirurgica in attacco. La tripla di Jason Rich ed il tiro da sotto di Zerini fanno volare gli azzurri sul momentaneo +16 (13-29). Ma il super break azzurro non si ferma. La tripla di Vitali ed il canestro in contropiede di McDuffie valgono il +19 (13-24). Parks mette il sigillo finale ad un primo tempo da incorniciare con la tripla realizzata a due secondi dalla sirena che significa il +24 (13-37) prima del break lungo, con Treviso che così realizza solo 3 punti in un intero quarto, contro i 20 di Napoli.

Il secondo tempo

Al rientro sul parquet, Treviso realizza la sua prima tripla del match con Sokolowski. Chillo riporta i padroni di casa sul -19 e Buscaglia chiama subito timeout, ma Treviso realizza un break da 8-0 interrotto solo dal gioco da tre punti di McDuffie (22-40). Rich e Zerini ristabiliscono le distanze sul 26-46, ma i trevigiani sono  meno imprecisi del primo tempo. I padroni di casa infilano un nuovo minibreak 7-0 e si riportano a -12 (36-48). La difesa degli azzurri non è più efficace come nel primo tempo e Treviso può così approfittarne. La Nutribullet chiude quindi in svantaggio di soli 12 punti all’ultimo break, col punteggio fissato sul 40-52.

L’ultima frazione si apre con il break 5-0 di Treviso a cui risponde il gioco da 3 punti di uno straordinario McDuffie. I trevigiani si rifanno sotto fino al -7, poi Napoli effettua un nuovo strappo e si riporta a +14 (47-61) con il lay-up di Velicka che vale anche come iniezione di fiducia per i partenopei. La Gevi, infatti, tiene a debita distanza i padroni di casa ancora con un McDuffie assolutamente on fire (27 punti, 4 rimbalzi e 3 assist per lui stasera), un Jordan Parks in ritmo e l’ormai consolidato ed efficace Zerini, portando a casa due punti importantissimi in ottica lotta salvezza e chiudendo il match sul punteggio di 67-77.

La GeVi tornerà a giocare al Palabarbuto disputando due gare in 4 giorni: sabato 9 e mercoledì 13 Aprile, gli azzurri affronteranno rispettivamente Germani Brescia e Unahotels Reggio Emilia. D’obbligo per gli azzurri, acciuffare almeno due punti per allontanarsi nuovamente e forse definitivamente dalla zona retrocessione ed arrivare a disputare i prossimi, cruciali, scontri diretti con tanta fiducia in più.

Le dichiarazioni di Coach Buscaglia:

“Abbiamo ricominciato dalle ultime prestazioni, quelle con Tortona e Brindisi. Abbiamo giocato un buon primo tempo, mentre nel terzo quarto ci sono stati troppi errori, Treviso ha fatto meglio di noi in quel frangente. Sono invece contento del quarto finale perché abbiamo ripreso a giocare con pazienza, lavorando bene sia sul piano offensivo che difensivo. Molto bene la presenza in partita di tutti i miei giocatori. McDuffie è stato molto bravo con i suoi canestri, ma spicca la prestazione dell’intera squadra”.

Il tabellino della gara:

Nutribullet Treviso – GeVi Napoli 67-77 (10-17; 13-37; 40-52)

Nutribullet Treviso:
Jurkatamm ne, Russell 4, Faggian ne, Bortolani 3, Imbrò 11, Chillo 7, Sims 8, Sokolowski 6, Dimsa 22, Jones 6, Akele
Coach: Max Menetti

GeVi Napoli:
Zerini 12, McDuffie 27, Gudaitis, Vitali 5, Velicka 4, Parks 16, Marini 2, Uglietti 2, Lombardi, Rich 9, Totè ne, Grassi ne.
Coach: Maurizio Buscaglia

Arbitri: Lanzarini di Bologna, Perciavalle di Torino e Galasso di Siena

Prossimi match:
Gevi Napoli – Germani Brescia, PalaBarbuto Napoli – Sabato 9 Aprile, ore 20.10
Gevi Napoli – Unahotels Reggio Emilia, PalaBarbuto Napoli – Mercoledì 13 Aprile, ore 20.30

Potrebbe interessarti:
Gevi Napoli, ritorno alla vittoria. Brindisi è battuta

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci qui il tuo nome

I NOSTRI SOCIAL

2,226FansLike
2,660FollowersFollow
51FollowersFollow
34SubscribersSubscribe

Articoli Recenti