30.3 C
Napoli
giovedì, Luglio 7, 2022

Gevi Napoli, ritorno alla vittoria. Brindisi è battuta

Gevi Napoli Brindisi Parks
Jordan Parks (ph. Luca Olivetti)

La Gevi Napoli finalmente c’è. Nella  prima gara in un Palabarbuto infuocato di coach Buscaglia, gli azzurri sembrano una squadra totalmente diversa da quella vista negli ultimi due mesi. I partenopei mettono in campo tenacia, determinazione, circolazione di palla e attenzione massima ai particolari. Quello che ne viene fuori è un basket godevole fatto di momenti spettacolari, ma anche di tanta efficacia. Brindisi viene tenuta sotto i 70 punti mentre la Gevi Napoli, che può contare solo su Zerini (eccezionale la sua partita) come vero lungo di ruolo (Gudaitis dovrebbe essere già in città e l’annuncio è previsto a breve da parte della società partenopea), ha in Parks e Rich i principali terminali offensivi. Con queste premesse, ed in attesa degli sviluppi sul fronte dei nuovi innesti, la Gevi Napoli può guardare con maggior fiducia ai prossimi impegni, a partire dal prossimo match a Treviso.

La cronaca della partita

Buscaglia deve fare a meno di Totè, vittima di un infortunio al ginocchio in mattinata e tenuto precauzionalmente a riposo. Il coach partenopeo lancia quindi un inedito starting five composto da Rich, Marini, Parks, McDuffie e Zerini. Per Brindisi alla palla a due coach Vitucci, privo dell’infortunato Gentile, schiera Clark, Harrison, Udom, Gaspardo e Perkins.

Il primo tempo

Partenza in agrodolce per la Gevi Napoli. Buscaglia lancia in quintetto Marini lasciando Velicka in panchina. La difesa degli azzurri è intensissima, ma Brindisi è più precisa al tiro e riesce subito a portarsi sul 2-8. Parks, Zerini e Rich fanno mini-parziale 8-0 e così la Gevi può portarsi per la prima volta in vantaggio sull’11-10. I ritmi sono altissimi, Harrison è irrefrenabile, ma in generale tutti i brindisini sono particolarmente precisi dalla distanza. Ad un minuto dal termine della prima frazione i pugliesi sono avanti di 4 punti (16-20). Con i punti realizzati da Redivo e Rich il primo quarto finisce sul 18-22.

Ad inizio seconda frazione McDuffie riporta a due sole lunghezze di distanza la Gevi Napoli. Parks e Lombardi confezionano il sorpasso nei minuti successivi, approfittando di un antisportivo sanzionato ad Adrian (26-22). Le squadre viaggiano comunque sul filo dell’equilibrio, con Napoli che riesce meglio da sotto e Brindisi che invece è sempre più precisa dalla distanza. Con Vitali in campo la Gevi sembra trovare finalmente una miglior circolazione di palla, ma Redivo con le sue bombe tiene a galla gli ospiti (35-36). La Gevi riesce comunque a chiudere in vantaggio prima dell’intervallo lungo, fissando il punteggio sul 39-38.

Il secondo tempo

Al rientro sul parquet la Gevi Napoli è ancora forte e determinata in difesa. I punti di vantaggio arrivano a 4 dopo tre minuti di gioco (44-40). Velicka finalmente si sblocca anche dalla distanza, gli azzurri riescono così a tenere leggermente a distanza i brindisini. Con Rich si raggiunge il primo massimo vantaggio sul +6 (51-45). A 4 minuti dal termine del quarto arriva una magia di Zerini che con palla recuperata e successivo gioco da tre punti mette la firma sul parziale degli azzurri sul +10, con la Gevi che si porta avanti di 9 punti (54-45). Jordan Parks è l’autore della tripla che spinge per la prima volta gli azzurri in doppia cifra di vantaggio (59-48). Con la tripla di Marini ed i liberi di Adrian le squadre vanno all’ultimo riposo con la Gevi Napoli in vantaggio di 13 punti (64-51).

Nella quarta frazione di gioco, Brindisi recupera parte dello svantaggio, facendo leva su una difesa a zona che risulta alquanto indigesta all’attacco della Gevi. Il vantaggio scende sotto la doppia cifra di vantaggio (67-58) con Buscaglia che vuole parlarci su. Rich e Marini ristabiliscono una distanza di sicurezza dopo appena un minuto (72-58). A tre minuti dal termine un ottimo Zerini commette il suo quinto fallo, ma Lombardi e Vitali realizzano i punti del nuovo momentaneo +17 (79-62). La Gevi Napoli può così controllare il ritmo nelle ultime azioni di gioco per aggiudicarsi il match che si chiude col punteggio di 79-69.

Il prossimo turno vede la Gevi Napoli impegnata sul difficile parquet del Palaverde di Treviso. Domenica 3 aprile, gli azzurri affronteranno la Nutribullet Treviso in un altro drammatico incontro in cui gli azzurri saranno costretti a fare punti per mantenere viva la speranza di permanenza nella massima serie del campionato italiano di basket.

Il tabellino della gara:

GeVi Napoli – Happycasa Brindisi 79-69 (16-22; 39:38; 64–51)

GeVi Napoli: Zerini 11, McDuffie 11, Vitali 2, Velicka 3, Parks 22, Marini 6, Uglietti, Lombardi 4, Rich 20, Totè ne.
Coach: Maurizio Buscaglia

Happycasa Brindisi:
Antonaci ne, Adrian 1, Zanelli 1, Harrison 18, De Donno ne, Visconti 3, Gaspardo 8, Redivo 10, De Zeeuw 2, Clark 4, Udom 8, Perkins 14.
Coach: Frank Vitucci

Arbitri: Begnis di Crema (CR), Vicino di Argelato (BO), Catani di Pescara

Spettatori: 2200 circa

Prossimo match: Nutribullet Treviso – Gevi Napoli, Palaverde Villorba (TV) – Domenica 3 Aprile, ore 20.45

Potrebbe interessarti:
Gevi Napoli ancora sconfitta, Sacripanti esonerato

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci qui il tuo nome

I NOSTRI SOCIAL

2,226FansLike
2,660FollowersFollow
51FollowersFollow
34SubscribersSubscribe

Articoli Recenti