27.7 C
Napoli
martedì, Maggio 24, 2022

Il nuovo docu su Maradona: tutti i film sul Diez

Il nuovo documentario di Juan Renau sui funerali di Maradona dura 10 minuti e racconta quello che è accaduto a Buenos Aires il 26 novembre 2020. Un fiume di gente saluta per l’ultima volta il Diez alla Casa Rosada, dove vi era la camera ardente.

Il 29 luglio 2021, il documentario ha chiuso il Festival del cinema spagnolo e latinoamericano nella Corte dell’Arte della Fondazione Foqus a Napoli.

Vediamo quali sono gli altri film, documentari e le serie TV sulla vita del D10S.

Maradona di Kusturica

Il regista bosniaco Emir Kusturica nel 2008 confeziona un ritratto biografico del calciatore che si muove dalla linearità tradizionale, dagli esordi nelle squadre giovanili argentine fino al successo mondiale. Kusturica racconta Maradona specchiandosi in lui e facendo uscire il chiaroscuro di una personalità incontenibile e sempre votata all’eccesso. Il campione racconta dunque i suoi eccessi personali, dalla droga alla vita sentimentale travagliata, ma mette in campo anche la sua indole rivoluzionaria.

Youth di Sorrentino

d10s

Maradona non è morto, sta solo giocando in trasferta“, ha dichiarato il regista Paolo Sorrentino che negli anni non ha mai mancato di sottolineare il suo personalissimo culto nei confronti del Pibe de oro. Sorrentino fece un omaggio al campione nel suo film del 2015 Youth. Nella clinica di lusso in cui è ambientata la storia e in cui si intrecciano le vicende di diversi personaggi ormai al tramonto della propria carriera e della propria vita, viene ritratto proprio Maradona, interpretato da un sosia platealmente sovrappeso ma ancora abilissimo coi palleggi.

Diego Maradona

Qualche anno fa, il regista Asif Kapadia si interessò all’idea di raccontare in presa diretta le gesta del D10S. Così, prese forma Diego Maradona, un sorprendente documentario prodotto dall’inglese Channel 4 e disponibile su Netflix. Il film racconta il periodo in cui Maradona giocò nel Barcellona per poi trasferirsi nel 1984 a Napoli, dove raggiunse l’apice della sua carriera vincendo la serie A e nel 1989 anche la Coppa Uefa. È un racconto potente soprattutto per l’utilizzo delle immagini dell’epoca, che riproducono al meglio la fama e la pervasività della sua persona, ma non manca anche di tracciare la parabola malinconica e discendente che ha caratterizzato gli ultimi decenni.

Maradona in Messico

marad

Il prodotto televisivo più recente, in cui abbiamo visto il campione argentino è probabilmente Maradona in Messico, una docuserie in 7 episodi diffusa su Netflix, che lo racconta nelle vesti di allenatore. Le telecamere seguono infatti Maradona mentre allena una squadra della serie B messicana, il Dorados de Sinaloa. La serie si concentra soprattutto sul racconto intimo e spassionato del Maradona entusiasta, complesso, appassionato e anche iracondo. Il calcio è visto come un modo di raccontare la redenzione.

Maradona: Sueño bendito

Maradona aveva compiuto 60 anni il 30 ottobre 2020. Per l’occasione, Amazon Prime Video aveva rilasciato le prime immagini di Maradona: Sueño bendito, la prima serie autobiografica, che racconta le varie fasi della sua vita e della sua carriera. La lavorazione è iniziata nel 2018 con la benedizione di Maradona in persona e la produzione sudamericana non ha badato a budget per rappresentare tutti i momenti cruciali della sua esistenza. Tre sono gli attori che gli presteranno il volto: Nicolás Goldschmidt in età giovanile; Nazareno Casero negli anni del suo mito assoluto; Juan Palomino dopo il ritiro dal calcio.

Ti potrebbe interessare anche:

D10S: Uno scugnizzo argentino

Articoli Correlati

I NOSTRI SOCIAL

2,226FansLike
2,660FollowersFollow
51FollowersFollow
34SubscribersSubscribe

Articoli Recenti