San Gennaro a mare

San Gennaro a mare? Si può fare! Una processione in canoa per omaggiare San Gennaro. È questa la singolare iniziativa dell’associazione “Sii turista della tua città”, da sempre impegnata nella valorizzazione culturale, sociale e artistica della città.

L’idea è quella di dar vita alla prima processione via mare per San Gennaro. “Abbiamo scelto di portare il busto di San Gennaro, il patrono a guardia della nostra città da oltre 7 secoli in processione nel Golfo di Napoli, partiremo da Giuseppone a Mare e arriveremo sino al Castel dell’Ovo”.

“Il busto di San Gennaro sarà posizionato su di una barca in testa ad una processione di una cinquantina di canoe che i nostri sostenitori potranno prenotarsi a titolo gratuito per partecipare all’evento”.

Tutti i cittadini sono invitati a partecipare: “Sarà una processione sia laica che religiosa che spirituale, ognuno le dia il significato che vuole, ognuno se la viva come meglio crede”, concludono i ragazzi dell’associazione.

L’appuntamento è fissato per giovedì 30 luglio alle ore 18 con partenza da “Giuseppone a Mare”. I volontari dell’associazione culturale e coloro che saranno riusciti a prenotare uno dei 50 kayak messi a disposizione gratuitamente, condurranno il busto di San Gennaro opera dell’artista Felice Meo, fino a Castel dell’Ovo.

Un’idea quantomeno bizzarra quella di San Gennaro a mare. Però al contempo è una simpatica idea per valorizzare il nostro patrimonio culturale, sfruttando quello ambientale. Un rito nuovo, diverso da quelli a cui la tradizione cattolica ci ha abituato. Però si sa, Napoli e i napoletani non sono e non saranno mai uomini comuni

Aggiungi il nostro RSS alle tue pagine
Iscriviti alla pagina Facebook 
Seguici su Instagram
Iscriviti al nostro canale YouTube
Seguici su Twitter
Iscriviti al gruppo Facebook

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Next Post

'O cippo a Furcella: histoire d'un dicton

Mar Lug 28 , 2020
Un groupe de pierres devenu un dicton et une histoire vieille de plusieurs siècles: 'o cippo a Furcella est une constante dans la vie des Napolitains.
historia de un dicho