Musica: 1 Marzo si festeggia The Dark Side of The Moon

2

Da quasi 50 anni, il 1 Marzo è una data importante per la musica rock di tutto il mondo. Perchè? Si festeggia la pubblicazione dell’album The Dark Side of the Moon dei Pink Floyd. Era il 1973 quando la Capital Records sfornò questo capolavoro che, 47 anni dopo, è considerato una delle pietre miliari nella storia della musica.
Il risultato? Un successo folgorante: premiato con un solo disco d’oro fino al 16 febbraio 1990 ha ricevuto, in seguito, ben 11 dischi di platino. Nel 2003 conquistò il primo posto delle classifiche Billboard con 800mila copie vendute negli Stati Uniti. Le traccie al suo interno sono estremamente popolari, tuttora presenti nella Billboard 200 con più di 930 settimane di permanenza.

I CONTENUTI

L’intento della band inglese consisteva nel raccontare le pressioni e le difficoltà della vita da musicista. Ma il contenuto finale è ben più articolato. I 10 testi dipingono le afflizioni della società di quegli anni: la guerra e la morte, l’esistenzialismo e la follia.
Attraverso la musica Roger Waters, David Gilmour, Nick Mason e Richard Wright riescono a rendere i tratti più oscuri della psiche. Sperimentano la brama di denaro, l’alienazione individuale e lo scontro constante con il mondo esterno.
Money, ad esempio, condanna il consumismo (e ci ricorda un altro artista, contemporaneo, vincitore di Sanremo 2019). Brain Damage è un inno alla diversità fino alle estreme conseguenze: i disturbi mentali. Time riflette sul timore, paralizzante per l’uomo, dello scorrere del tempo.
Tra avarizia, omologazione, ansia e solitudine,temi ricorrenti nella lirica musicale del gruppo emerge sempre la potenza della denuncia. Gli argomenti di critica sociale insieme alla resa sonora hanno consacrato l’inizio della maturità espressiva della band. Il prodotto è un disco senza tempo, da sembrare scritto e suonato nel futuro tanto è attuale.

PINK FLOYD LEGEND TOUR 2020

Oggi, 1 Marzo, si festeggia il compleanno dell’ottavo album della band: The Dark Side Of The Moon. Ma gli appuntamenti non finiscono qui perchè, già da Martedì 3 Marzo ripartirà il ciclo di spettacoli realizzato dalla tribute band “Pink Floyd Legend” nei teatri italiani. La rappresentazione vede esibirsi i ballerini della “Daniele Cipriani Dance Company” sulle note delle canzoni del disco.
Di seguito, riportiamo le prossime date:
Da Martedi 3 a Domenica 8 marzo 2020: ROMA – TEATRO OLIMPICO – ore 21
Martedi 10 marzo 2020: GENOVA – POLITEAMA GENOVESE – ore 21
Martedi 28 aprile 2020: GORIZIA – TEATRO VERDI – ore 20.45

PINK FLOYD LEGEND, TEATRO AUGUSTEO

Anche la nostra città non manca occasione di omaggiare la buona musica, di tutti i tempi. Gli interpreti italiani del gruppo inglese, infatti, sono stati più volte ospiti a Napoli. L’ultima esibizione risale al 16 Dicembre scorso in occasione di un concerto evento ATOM HEART MOTHER al Teatro Augusteo.
I PFL hanno interpretato i più grandi successi del gruppo, ricostruendo una perfetta atmosfera da “Floyd Experience” con i video originali proiettati sul grande schermo, laser, luci ed effetti scenografici.

Iscriviti alla pagina Facebook 
Seguici su Instagram
Iscriviti al nostro canale YouTube

Altri articoli musicali che ti consigliamo di consultare:

Musica: Diodato in-store a Napoli!

#facetoface: Tramandars a Somma Vesuviana

#vivinapoli: Lucariello al Suor Orsola

Musica: IN-STORE di Leo Gassman! 

2 thoughts on “Musica: 1 Marzo si festeggia The Dark Side of The Moon

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Next Post

#sponsored by... RadioSca: Massimiliano Alvino entra nel team!

Lun Mar 2 , 2020
Massimiliano Alvino entra nel team di RadioSca! Il giornalista de “Il Roma” Massiliano Alvino si aggrega alla squadra di RadioSca Sport Show. Torna RadioSca Sport Show su RadioSca come ogni lunedì per parlare dalle ultime notizie dal mondo dello sport. Dalle 15.30 alle 17.30, il programma condotto dai nostri redattori […]
Massimiliano entra nel team