20.1 C
Napoli
venerdì, Maggio 20, 2022

La nuova esposizione di sculture del Museo Filangieri

Giovedì 5 Maggio è stata inaugurata la nuova esposizione di sculture del Museo Filangieri. La mostra sarà aperta al pubblico fino al 30 Settembre e seguirà gli orari del Museo civico.

Eppur si muove. Le sculture del Filangieri dal III al XIX secolo.

Luca della Robbia, Testa di Fanciullo. Terracotta policroma invetriata.

Il Museo Filangieri è uno scrigno di memorabilia che vale la pena conoscere. A comporre l’illustre collezione privata del Filangieri oltre a dipinti del Seicento napoletano e armi antiche, una vasta collezione di porcellane di Messein, sculture e volumi rari. In occasione della mostra Eppur si muove. Le sculture del Filangieri dal III al XIX secolo saranno esposti busti in marmo, terracotta, bronzo e legno. Di particolare interesse la Testa di fanciullo di Luca della Robbia in terracotta policroma invetriata. L’artista è conosciuto sopratutto per aver inventato questa nuova tecnica che consisteva nel rivestire la terracotta di smalti colorati, in particolare l’azzurro e il bianco, con risultati simili al vetro.

Francesco Jerace, Victa

In occasione dell’esposizione saranno presentati al pubblico alcuni busti di gusto classicheggiante, realizzati da Francesco Jerace, allievo di Tito Angelini ed esponente di rilievo della scuola napoletana tra fine ‘800 e inizio ‘900, tra cui spiccano la Victa-scelta anche come immagine di locandina per la mostra- e il busto che ritrae Camilla del Sordo Filangieri, discendente del fondatore del museo; nonchè un’opera rara del Sanmartino, concepita per il monumento funebre dell’abate Ferdinando Galliani, in Terracotta dipinta ad olio. Come cornice naturale è stata scelta la sala Carlo Filangieri, con le maestose volte a vela decorate con mosaici floreali a fondo oro dalle pregiate fabbriche veneziane. Il punto di fuga della Sala è costituita dalla nicchia recante il busto di Carlo Filangieri, realizzato da Tito Angelini, noto scultore partenopeo. Per l’allestimento e l’accoglienza si ringraziano gli studenti dell’IPSOE FERRAIOLI di Napoli che in occasione del Maggio dei Monumenti partecipano al progetto in ottemperanza dell’alternanza scuola lavoro.

Fino al 30 Settembre

Francesco Jerace, busto di Camilla del sordo Filangieri

Il Museo Filangieri

Il Museo Filangieri sorge all’interno del quattrocentesco Palazzo Como, ubicato sull’arteria principale del centro storico di Napoli e precisamente in via Duomo, al civico 288. Sul portale ligneo sono riconoscibili gli stemmi della Famiglia Filangieri. Il museo Filangieri è uno scrigno di preziose rarità: basti pensare alla monumentale pavimentazione maiolicata e decorata con stemmi e scudi della Sala Agata o la spettacolare rampa lignea che conduce alla Biblioteca Privata, illuminata dall’ottocentesco lucernario in ferro e vetro, che illumina ed esalta gli spazi, con delicati chiaroscuri.

 

Martina Esposito
Martina Esposito
Creativa e Sognatrice, con la passione per la Scrittura e la Fotografia. Collaboro con il Corriere di Napoli, realizzando articoli e interviste per le Rubriche "Vivi Napoli"; Eventi; Arte e Cultura; Ambiente. Sono Laureata in Conservazione dei Beni Culturali e ho esperienza Pluriennale come Hostess per Congressi, Meeting, Eventi Istituzionali, nonché come Guida Turistica. Sono stata Team Leader Maschere di Sala per il Teatro Trianon e Fashion/Beauty Editor Free Lance per Mg Magazine Fashion Project-moda, arte fotografica e web-. Ho partecipato al Progetto "Angeli per viaggiatori"-premiato nel 2010 dal “eContent Award Italy” per la sezione entertainment e pubblicato su quotidiani come “ilmattino.it”,“repubblica.it”, “ansa.it” e altri(http://www.angelsfortravellers.com/site/it/index). Nel tempo libero mi piace leggere, dipingere e visitare la Napoli “insolita” e “segreta”.

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci qui il tuo nome

I NOSTRI SOCIAL

2,226FansLike
2,660FollowersFollow
51FollowersFollow
34SubscribersSubscribe

Articoli Recenti