5.5 C
Napoli
mercoledì, Gennaio 26, 2022

Corriere di Napoli

Parco Virgiliano: il parco della bellezza

Discover Naples torna con un suo grande classico: il racconto dei luoghi di Napoli. L’appuntamento odierno ci porta direttamente a Posillipo, più precisamente al Parco Virgiliano, in un percorso attraverso la storia del parco della bellezza e dei panorama mozzafiato!

Il Parco dei panorami

Detto anche Parco della Rimembranza, il Parco Virgiliano è il polmone verde della città. Inaugurato nel 1931, si estende per ben 0,092 km² e con il suo sistema di terrazze di costituzione tufacea diventa, per i visitatori, il luogo perfetto dal quale osservare tutti i particolari del golfo di Napoli:

In un solo colpo d’occhio infatti, è possibile osservare le isole di Procida, Ischia e Capri, l’isolotto di Nisida, il golfo di Pozzuoli, i quartieri di Agnano, Fuorigrotta, Rione Traiano, Pianura, l’Eremo dei Camaldoli, il golfo di Bacoli ed il promontorio di Capo Miseno, Monte di Procida, il Vesuvio, la costa vesuviana, la Penisola sorrentina, la Baia di Trentaremi con i suoi resti archeologici ed il centro storico della città. (fonte Wikipedia)

Da non confondere con il Parco Vergiliano (che si trova a Piedigrotta e custodisce le spoglie del poeta di Giacomo Leopardi oltre che quelle dello stesso Viriglio), il parco di Posillipo assunse questo nome solo negli anni trenta del Novecento, in onore del poeta latino grazie all’iniziativa di Guido Della Valle. Prima ancora, al momento della sua apertura il parco era denominato Parco della Bellezza!

Ma il Virgiliano è stato identificato anche come “parco letterario”, ispirandosi al tema de La Napoli del Grand Tour, e attraverso nuove installazioni con brani o pensieri di viaggiatori del Settecento (come ad esempio Goethe) in punti panoramici dovrebbe diventare simbolo del passaggio a Napoli nel Grand Tour.

Luogo di sport, natura e aggregazione, il parco è uno degli scenari più belli in città; al suo interno oltre che ai numerosi arbusti (il parco è stato arricchito nel tempo con 250 alberi e 55000 arbusti di diverse specie) è possibile notare anche due busti particolari: uno ritraente Simón Bolívar e l’altro Gandhi.

I Luoghi del Cuore FAI: il Parco della Rimembranza

Al 9° posto nella classifica nazionale FAI 2018, con 23.563 voti, c’è il Parco Virgiliano che è diventato un luogo da salvare a seguito di una violenta bufera di vento che il 29 ottobre 2018 ha portato all’abbattimento di decine di pini (28 nel parco e oltre 100 lungo il viale di accesso), già compromessi da un parassita e dallo stress urbano.

L’intervento sostenuto da FAI e Intesa Sanpaolo – richiesto dall’Associazione Premio GreenCare – si concentra sul restauro della parte centrale del Parco dove si trova l’anfiteatro, che rappresenta il luogo di incontro di tanti cittadini, e si inserisce in un più ampio progetto di riqualificazione del Parco dal titolo “Verde sulla Città”. Grazie a questa virtuosa collaborazione tra privati cittadini e Amministrazione Comunale, che ben rappresenta lo spirito che anima l’iniziativa “I Luoghi del Cuore”, sarà quindi possibile il rilancio di questo luogo simbolo della città, tanto amato dai cittadini di Napoli.
(FAI)

Potrebbe interessarti
Il Castello di Nisida: il Rinascimento partenopeo
Eventi Napoli da Frida in realtà virtuale a Città della Scienza: i mesi partenopei

Related Articles

Stay Connected

0FansLike
3,136FollowersFollow
19,100SubscribersSubscribe
- Advertisement -spot_img

Latest Articles