Giornata del Jazz: i fenomeni partenopei

Giornata Internazionale del Jazz: i fenomeni partenopei

Giornata Internazionale del Jazz. Fiato alle trombe.. ma anche al trombone, al sax, al clarinetto, al flauto e poi bacchette fra le mani e dita sulle corde del violino, sulle  tastiere e sui sintetizzatori, sul manico di una chitarra.

Quando si pensa al jazz non esiste persona che non si faccia venire in mente una band appassionata e intensa o una voce calda e graffiante, l’atmosfera di una sala da ballo con donne in lustrini e uomini col papillon o un sentimentale solista in metropolitana. I più esperti tireranno fuori il nome di John Coltrane e Miles Davis.

Coltraine
Coltraine

Il jazz è questo e molto di più

Grazie alla sua trasversalità nelle culture e la trasformazione nel tempo, per il contributo umano nell’unire popoli divisi dagli oceani, l’Unesco ha dedicato a questo originale genere musicale una meritatissima giornata tutta sua, che oggi compie dieci anni, la Giornata Internazionale del Jazz!

Davis
Davis

Streaming ed eventi

Aprile è il mese del jazz che vede promuovere con una serie di Jam Session artisti conosciuti e nuovi. Anche quest’anno gli eventi si svolgeranno in parte in streaming su diverse piattaforme e in alcuni comuni alla presenza del pubblico nel rispetto delle normative anticovid. In streaming vi segnaliamo fra i tanti Pomigliano Jazz

Per chi non vuole perdersi l’occasione di imparare da docenti e dirigenti, o per chi desideri avvicinarsi a questo mondo magico,  consigliamo un webinar .

I fenomeni partenopei

Il Jazz ha i suoi eroi anche a Napoli e gli amanti del genere avranno di certo collezioni ed edizioni speciali delle prestazioni di James Senese, Raiz, Quartieri Jazz.

James Senese
James Senese

Il primo è la rappresentazione vivente delle contaminazioni cultural-musicali di questo genere: figlio di un americano e di una napoletana, ha alle spalle oltre cinquant’anni di carriera conquistati a colpi di sax, collaborazioni e duetti indimenticabili anche con altri mostri musicali napoletani come Pino Daniele e Massimo Ranieri. Quando suona lui, ci si accorge della potenza comunicativa della musica: si può stare in silenzio oppure applaudire, versare lacrime o semplicemente godere di note inaspettate.

Raiz eclettico nelle sue scelte artistiche, è sia frontman degli Almamegretta sia ottimo solista e anche attore, sempre sorprendente tra folklore e ibridismo, forse figlio del suo vivere tra il Milanese e il Napoletano. 

Raiz
Raiz

Se continuiamo a cercare mix perfetti di jazz e melodie napoletane, Quartieri Jazz con il suo frontman Mario Romano è il gruppo rappresentativo di questa definizione, che nelle loro esibizioni ci possono far viaggiare ed estasiare con i suoni del jazz manouche, in un sound ricco e frizzante ma anche strepitosamente malinconico tipico della musica partenopea.

Quartieri Jazz
Quartieri Jazz

Non ci resta che mettere su una playlist e augurare a tutti un buon ascolto in questa Giornata Del Jazz!

Ti potrebbe interessare: Clementino is back

Next Post

EGO Music: la label di musica dance che racconta Napoli

Ven Apr 30 , 2021
La musica ha un’anima, dà speranza, amore, forza. La Bella Napoli, negli anni ’80, aveva bisogno di questo. Una rivincita portata dal “D10S” del calcio con la maglia numero 10 color azzurro, come il cielo e il mare. Leggenda per tutti, sogno per le nuove generazioni, bandiera del rinascimento di una delle città più belle. Dai bambini con il calcio balilla ai poster in casa, dalle statuette in terracotta allo stadio dedicato a lui. EGO Music è una tra le label di musica dance/pop indipendenti più attive e riconosciute a livello internazionale. In uscita il nuovo progetto “BORN”, prodotto dal veterinario napoletano di giorno e musicista di notte MANYUS con la voce della cantante partenopea Consiglia Morone, che include il remix ufficiale di Benny Benassi e del suo BB Team. Noi del Corriere di Napoli ci abbiamo fatto una chiacchierata e riportiamo qui le risposte dell'amministratore delegato Ilario Drago.
EGO Music