Ritratto di un sogno – fuori il libro di Teresa Morone

È uscito da pochi giorni “Il Ritratto di un sogno” il libro d’esordio di Teresa Morone, riguardante storie di alcune stiliste italiane famose.

È di pochi giorni fa la notizia dell’uscita di Ritratto di un sogno, libro d’esordio della blogger Teresa Morone nato dalla collaborazione con SG Media Agency e edito interamente dalla stessa SG Media Agency.  Ritratto di un sogno nasce dalla volontà di SG Media Agency di realizzare un libro impegnato a far fiorire la speranza e la forza di volontà raccontando la parte più bella e genuina dell’Italia, quella che crea, resiste, non molla di un millimetro e che nessuna pandemia può distruggere.

Il libro

Ritratto di un sogno è un lavoro letterario pronto a raccontare il vero volto del compartimento moda. Un settore dove emergere è difficile e dove la vita è molto spesso scandita da sacrifici e da tanti anni di studio. Il libro, che utilizza l’espediente narrativo del testo autobiografico, apre una finestra su quella che è la dimensione psicologica e filosofica del sistema moda, che in Italia è fiore all’occhiello del Made in Italy e non solo.

Chi sono le protagoniste del libro?

Le protagoniste del libro sono alcune famose stiliste italiane: Bianca Maria Gadola, Daniela Corsetta, Georgeta Surcel e Loredana Consoli. Bianca Maria Gadola è proprietaria dell’atelier “Bianca” con sede tra Bregaglia, Engadina e St.Moritz. Daniela Corsetta è proprietaria del marchio #DCCreation, famoso tra personaggi dello spettacolo e non, con sede a Santa Maria Capua Vetere (CE).

Georgeta Surcel vanta numerosi premi internazionali ed è fondatrice dell’atelier “Giorgia” con sede a Fiuggi. Loredana Consoli è una stilista di grande talento conosciuta in tutta Italia e fondatrice di “Sartoria Boutique”, atelier dove realizza abiti da sogno. Queste stiliste sono riuscite a realizzare il loro sogno sfidando il mondo. Ogni storia ripercorre la vita di queste donne, prima ancora che stiliste, donne che hanno saputo affrontare un percorso pieno di ostacoli e prove tortuose ma ricco dal punto vista umano e professionale. Un “vestito cucito” non è solo un abito sartoriale ma è una storia che deve essere raccontata.

L’autrice

Teresa Morone è originaria del Sannio Beneventano ed è fondatrice del blog di moda e di bellezza teresamorone.com. L’influencer è da sempre attenta ai temi sociali quali l’inclusione, la violenza sulle donne e il bullismo.

Il libro è un lavoro letterario che si è originato attraverso il prezioso strumento “dell’ascolto” – dichiara Teresa Morone blogger e autrice del libro – se ogni libro è un viaggio, allora questo volume rappresenta un cammino verso se stessi attraverso gli altri. Ritratto di un sogno insegna a credere ancora nella bellezza dei propri sogni e soprattutto a realizzarli.

Sogni che però, poco hanno a che fare con uno schiocco di dita ma che si realizzano superando molte prove. Investendo il proprio tempo nello studio e nel lavoro, con grande spirito di sacrificio, proprio come hanno fatto le stiliste di cui racconto.

La moda di cui scrivo nel libro è lontana dalle tendenze liquide di Baumiana memoria e più vicina al mondo della sartorialità e dell’haute couture. Quando lo stilista era ancora un “couturier” il creatore che tramite la sua arte dava vita ai sogni e in qualche modo cambiava il mondo.”

SG Media Agency è una realtà di successo tutta italiana che da poco ha dato vita anche a FashionShoppingItaly, il primo e-shop fatto esclusivamente da stiliste italiane. Hanno collaborato al libro l’editrice Francesca Napolitano, il fotografo Luca Corsetti, l’editor Gaia Bucciero, Sara Serpietri Salon e Federica Mancini per le acconciature e il trucco.

Il libro è in vendita online esclusivamente sulla piattaforma https://www.fashionshoppingitaly.com/p/li-002

Potrebbe interessarti:

La passeggiata della dama nel giardino del Palazzo Reale

Next Post

Un 2020 di arte: le opere di Francesco Guadagnuolo

Ven Gen 8 , 2021
Francesco Guadagnuolo è un pittore, scultore e incisore italiano che, con le sue opere del 2020, ha raccontato l’epidemia del COVID-19. Ha, inoltre, rappresentato, col passare dei mesi, l'evoluzione dell'emergenza mondiale da diversi punti di vista.
Un anno di arte ed emergenza