Napoli 51: un viaggio nel mondo di Nicola Siciliano!

Un viaggio nel mondo di Nicola Siciliano. Questo rappresenta “Napoli 51” il primo album del giovane talento partenopeo. Anzi, giovanissimo, considerando che la prima parte del disco, “Napoli 51: Primo Contatto” è uscita il giorno del suo 18º compleanno!

Il disco dei featuring

Il disco contiene 26 brani, 10 feat e produzioni di gran livello. I nomi: Rocco Hunt, Clementino, Nitro, Vegas Jones, Ketama126, Clara, Mida, Lil Busso, Enzo Dong e Nayt. Un mix di nomi affermatissimi e giovani artisti, per un progetto dalle grandi ambizioni.

Il lavoro è incredibile. Grazie alle liriche molto ricercate e alle produzioni sempre made by Nicola Siciliano, ci si immerge immediatamente nel suo mondo. Anche solo a livello concettuale, scrivere, appare, cantare e produrre nel disco d’esordio a 18 anni non è cosa quotidiana. Inoltre, si sente in ogni traccia la voglia di rivalsa dell’artista, unita ad una consapevolezza del proprio talento, due dei fattori principali quando si parla di musica Urban.

Napoli 51 è un disco adatto a svariati gusti musicali. Infatti le sonorità sono variegate, e lui riesce ad essere eccellente in tutte le sperimentazioni. Dal rap più “puro” di Gonfie Vele, Sona, Garfield, si passa a pezzi più tendenti al pop come Io e Te. Dalla trap di “Rimm che Succies” alle melodie più partenopee di “Semp Cu Me”. Per chi è appassionato di produzioni “Intro” è la conferma di quanto detto in precedenza: Nicola Siciliano è tanto abile come rapper quanto lo è come producer.

Il 2020 partenopeo è assolutamente caratterizzato anche da questo album. Il lavoro svolto da NS è la prova che il successo va gestito e confermato. Perché dopo “P Secondigliano” si poteva tranquillamente immaginare un ennesimo caso di “One Hit Wonder“. Invece Nicola ha non solo confermato il suo talento, ha dimostrato di saper fare tanto altro. Napoli 51: un viaggio nel mondo di Nicola Siciliano!

LA PLAYLIST UFFICIALE DI URBAN NAPOLI

Potrebbe interessarti:

Floridiana, le nostre domande a CoCo!

Next Post

Pallavolo, stop dalla FIPAV ma non dagli enti

Sab Dic 12 , 2020
Si fermano le attività federali ma non quelle promozionali. Complice un DPCM scivoloso, parte la guerra ai tesserati che evidenzia il caos in cui verte lo sport
pallavolo FIPAV