Emergenza O2 Campania: l’iniziativa degli studenti universitari

Emergenza O2 Campania: il team di ragazzi universitari dell’Università degli Stdui Federico II di Napoli che redistribuisce bombole.

Nel pieno della pandemia, con il secondo lockdown, ecco il supporto dei giovani: Emergenza O2 Campania. Un sito web nato con uno scopo preciso: dare un aiuto e migliorare il disordine sanitario. 3 studenti di ingegneria informatica della Federico II, dopo i diversi servizi in giro per l’Italia, hanno deciso di far fronte alla carenza di bombole con la nascita di luogo virtuale da cui ognuno può dare una mano.

Le persone che hanno bombole d’ossigeno da restituire, possono compilare il modulo nella sezione “dai un aiuto”: in questo modo, il team di Emergenza O2 Campania si occuperà di restituirle alle aziende proprietarie e garantendo dunque il giusto ricambio per un bene primario per gli ospedali.

Una risposta alla crisi, all’insufficienza di materiale e soprattutto alla voglia di fare che per molti i giovani peccano di avere. Mariarosaria Lucarelli alla fotografia e i fondatori Roberto Costa, Francesco Garzone e Antonio Golia hanno già restituito 12 bombole: un grande risultato per il team e per coloro che stanno partecipando attivamente. Raccogliere informazioni sul tracciamento delle bombole d’ossigeno non riconsegnate e velocizzare la redistribuzione: il giusto modo per migliorare e superare un brutto momento. Un ruolo attivo, dai medici ai volontari, da parte di tutte le generazioni. 

Potrebbe interessarti:

Non ci resta che il Covid: rinviata la mostra su Massimo Troisi
VIDEO – Imprese geniali: Study Room – Il luogo delle idee

Next Post

Prima puntata di Old but gold: i Co'sang

Lun Dic 7 , 2020
Prima puntata per Old but gold. Si inizia con i Co'sang che ha fatto la storia del rap napoletano nonostante i pochi anni di attività.