Cenerentola è nata a Napule: il nuovo album di Rosa Chiodo

“Cenerentola è nata a Napule” è il nuovo album della cantautrice napoletana Rosa Chiodo. Il disco è ricco di importanti collaborazioni.

La Cenerentola napoletana della Chiodo

Il nuovo album della cantautrice napoletana approda nell’universo musicale: stiamo parlando di Cenerentola è nata a Napule di Rosa Chiodo.  “[…] un progetto tanto desiderato, da oltre un anno”: sono queste le parole dell’artista che nel suo album può vantare la presenza di importanti collaborazioni. Tra i musicisti che la affiancano: Pippo Seno, che si è anche occupato della direzione artistica del disco, Roberto D’Aquino, Gianni Cuciniello e molti altri.

La musica è di chi l’ascolta e la gode

Il disco, uscito su etichetta ZEUS RECORD (Serie Platino), viene paragonato a un vero e proprio show e contiene 11 tracce (7 inediti, 3 cover e 1 special track in italiano). La Chiodo ci tiene a specificare che non è un disco a tema: “Secondo me, la musica non è di chi la fa, ma di chi l’ascolta e la gode. Abbiamo scelto i brani con un’attenta selezione, un unico denominatore comune: l’onestà emozionale. Il titolo è nato dall’incontro con un artigiano del centro della città che, tra pizze, mandolini e cornetti rossi, realizzava anche delle scarpine azzurre”.

Basile in musica

La cantautrice inizia gli studi di canto a 9 anni e adesso è pronta per una nuova avventura, “un grande lavoro di testi, musica, idee ed esperienze, che arriva al momento giusto”. Cenerentola è nata a Napule è anche un omaggio a un noto poeta napoletano di epoca barocca, Giambattista Basile, le cui fiabe vengono lette a livello internazionale. E il fascino delle sue storie ha colpito anche la Chiodo: “Mi affascinò l’idea di questa Cenerentola napoletana, che con un po’ di ribellione ed una scarpina azzurra, era entrata nell’immaginario collettivo come una principessa. Quella Cenerentola, da noi sarebbe stata una bellissima scugnizza“.

Importanti collaborazioni

E la fiaba ora diventa musica. Questa principessa napoletana ha anche l’onore di essere accompagnata nel suo viaggio da alcuni tra i più famosi artisti campani: Peppino Di Capri (duetto in “Nun è peccato”), Gianni Donzelli degli Audio 2 (duetto in “Fusion”), Tony Esposito (in “Femmene”), Paolo Caiazzo ed Ernesto Lama (voci in “A chi sì figlio”). Chissà quale sarà il destino di questa Cenerentola: forse la magia perdurerà anche dopo lo scoccare della mezzanotte!

 

Ti potrebbe interessare anche:

https://corrieredinapoli.com/2020/10/19/coronavirus-lodissea-di-gianni-fiorellino/

Next Post

La Reggia di Carditello tra i nuovi siti del circuito Artecard

Dom Ott 25 , 2020
La Reggia di Carditello tra i nuovi siti del circuito Artecard Immagini e storie per raccontare la nostra regione così MYCAMPANIA diventa format televisivo sul canale IGTV di Campania>Artecard, inoltre, continua la campagna del pass regionale che porta alla scoperta del ricco patrimonio culturale della Campania. Intanto, in questi giorni in […]