#AroundtheCulture: Mostre… a casa nostra!

Nulla può permettersi di fermare la cultura. Nemmeno il virus e, soprattutto, non l’isolamento o l’incertezza. Ancora una volta la tecnologia corre in nostro soccorso. Non possiamo visitare monumenti e musei, fisicamente, ma nulla ci vieta di farlo virtualmente. Le visite e le mostre entrano in casa nostra, in digitale.

 

IL PROGETTO

Negli ultimi giorni le gallerie di tutta Italia realizzano programmi virtuali per il rispetto delle normative precauzionali.

Il primo tentativo di abbattere le barriere della distanza, il Museo Egizio di Torino. Su Facebook é possibile ammirare il videotour del direttore, Christian Greco che ha anche lanciato #LaCulturaCura.

Proseguendo con le mostre fruibili da casa nostra la Pinacoteca Brera, di Milano conduce una campagna di digitalizzazione in HD. L’intento é quello di realizzare delle IperVisioni come quelle a cura della Galleria Degli Uffizi di Firenze. Sui vari siti internet viene messo a disposizione materiale multimediale (foto e video) prodotti dal personale.

A contribuire all’iniziativa anche i musei della capitale: dai Musei Capitolini al Museo dell’Ara Pacis, dai Mercati di Traiano al Museo Napoleonico e i Musei di Villa Torlonia.

 

A NAPOLI

Tra i partner del progetto non possono mancare quelli napoletani come il Museo di Capodimonte e quello archeologico. Il MANN propone Percorsi-Racconti per i più piccoli realizzati da Chiara Rapaccini.

Non potevano mancare, inoltre, tour digitali di Pompei, Ercolano, Paestum che sfruttano la piattaforma web Google Arts&Culture. 

 

I PRO

L’opportunità di visitare le mostre direttamente da casa nostra offre sicuramente innumerevoli vantaggi. Innanzitutto ci consente di guadagnare tempo, evitando la fila per l’accesso. Inoltre, si tratta di un’iniziativa totalmente gratuita ma ugualmente affascinante.

I percorsi, infatti, prevedono che gli utenti possano godere a pieno delle meraviglie di una reale visita guidata, ma comodamente da casa in piena sicurezza.

L’offerta è molto interessante, non solo per i turisti che non riescono a rinunciare ai propri viaggi. Infatti, viene incontro anche a tutti coloro che cercano svago e distrazione. È davvero impressionante quanti stimoli possa produrre l’arte. Questo è decisamente un espediente all’avanguardia per riscoprire la bellezza.

Iscriviti alla pagina Facebook 
Seguici su Instagram 

Seguici su Twitter
Iscriviti al nostro canale YouTube

Ti proponiamo altri articoli che potrebbero interessarti

News: 8 Marzo ai tempi del Coronavirus

Arte&Cultura: Città della Scienza al femminile

#AroundTheCulture: 6 tour di Napoli a prova di Virus! 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Next Post

Politica, Bonafede: "Tamponi per i detenuti"

Dom Mar 15 , 2020
Dodici morti e quaranta feriti a Poggioreale Le rivolte delle carceri tenutesi una settimana fa in tutta Italia hanno causato danni a cose e persone. In particolare a Napoli i detenuti hanno distrutto quattro reparti durante le proteste scoppiate per la sospensione dei colloqui con le famiglie. L’entità economica del […]