Perché si indossa il rosso a Capodanno? Origini e simbolismo di questa usanza portafortuna

Rosso per Capodanno. Perché si indossa il rosso a Capodanno? Origini e simbolismo di questa usanza portafortuna

Indossare qualcosa di rosso per l’ultima notte dell’anno è da sempre un must: un simbolo portafortuna per il nuovo anno. Ma da dove nasce questa tradizione e perché si indossa il rosso a Capodanno?

Completo intimo rosso dalla collezione di Intimissimi

Usanze e tradizioni per l’ultima notte dell’anno

La notte di San Silvestro si avvicina e, come da tradizione, in molti indosseranno qualcosa di rosso, soprattutto intimo: slip, reggiseni e boxer per gli uomini. Ma perché si indossa il rosso a Capodanno? Sarebbe un modo per dare l’addio all’anno vecchio e il benvenuto al nuovo con i migliori auspici: un simbolo di fortuna, insomma. La tradizione vuole che i capi rossi da indossare siano rigorosamente un regalo, ma qual è l’origine e il simbolismo di questa usanza? Indossare qualcosa di rosso a Capodanno è, per molti, un rito propiziatorio: si accoglie il nuovo anno con l’auspicio che ci porti fortuna, salute, sicurezza.

Un’usanza che arriva da molto lontano 

La tradizione del rosso a Capodanno nasce in Cina: nel simbolismo orientale il rosso è il colore della fortuna, della prosperità e della buona sorte. Viene utilizzato di solito durante le celebrazioni nuziali come buon auspicio per gli sposi e la loro nuova vita insieme: un augurio di fertilità e felicità in amore. Dietro a questo simbolismo c’è una leggenda. Nell’antichità i cinesi usavano il rosso per scacciare il Niàn, una figura mitologica mangia uomini, che secondo tradizione, farebbe la sua comparsa proprio durante il Capodanno cinese. Il rosso sarebbe quindi uno “scaccia demoni”, in grado di mandare via gli spiriti immondi, divenendo così un colore portafortuna.

Il rosso simbolo di potere, fertilità, salute e ricchezza

Secondo un altro filone di pensiero, la tradizione del rosso a Capodanno risalirebbe agli antichi romani, precisamente al 31 a.C., ai tempi di Ottaviano Augusto. Durante il Capodanno romano, infatti, uomini e donne indossavano qualcosa di rosso come simbolo di potere, fertilità, salute e ricchezza, era considerato poi il colore della passione, dell’energia e della fortuna: quale migliore auspicio per l’anno che sta arrivando?

Il colore rosso e la Cina

Riflettendo: il colore rosso quest’anno è diventato un incubo! Il continuo cambiamento di colore delle zone in cui viviamo è le origini cinesi portano il pensiero a Wuhan… quanti coraggiosi si barderanno di capi rossi attendendo il 2021? Ognuno faccia come sente, ma auguriamo a tutti, a prescindere dagli usi e le tradizioni, che il nuovo anno porti gioia e ogni bene al mondo intero.

Potrebbe interessarti:

Natale a Napoli: 5 (+1) tradizioni da non dimenticare!

Next Post

StereOID: il collettivo ai piedi del Vesuvio!

Lun Dic 28 , 2020
StereOID il collettivo. Evoluzione, inclusione, sperimentazione. Questi i principi fondamentali del gruppo e del progetto.