Arte&Cultura, Anatomia dell’Assenza

Anatomia dell’Assenza, una videoperformance prodotta dai Teatri Associati di Napoli-TAN e interno5 in occasione del Maggio dei monumenti.

Un atto poetico ispirato dalla necessità e dal desiderio di ritornare ad incontrarsi e provare a ricostruire una comunità. Questo lo scopo di Anatomia dell’Assenza, una videoperformance prodotta dai Teatri Associati di Napoli-TAN e interno5 in occasione del Maggio dei monumenti.

Anatomia dell'Assenza – Ep.1: l'Anima dell'universo

Anatomia dell'Assenza – Ep.1: l'Anima dell'universoa cura di Teatri Associati e interno5di Vincenzo Ambrosino, Hilenia De Falco, Lello Serao, Antonello Tudiscocon Sara Lupoli, Nyko Piscopo, Luca Saccoiariprese e montaggio Francesco Mucciproduzione TAN – Teatri Associati di Napoli #GiordanoBruno#MaggiodeiMonumenti2020#InfinitiMondiInfinitiModi

Pubblicato da Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli su Domenica 17 maggio 2020

Anatomia dell’assenza- una performance in 3 atti

Online sui canali dell’Assessorato alla Cultura e al Turismo di Napoli il 27 e 30 maggio, saranno trasmessi i successivi due atti della produzione: Gravitare e Il peso del mondo. Punto di partenza è Giordano Bruno che diventa lo spunto per raccontare la storia di 3 performers, un attore e due danzatori. La produzione avrà come location gli spazi vuoti del Teatro Area Nord. Bruno è il simbolo del Maggio dei Monumenti. Anche l’Assessora al Turismo Eleonora De Majo ci ha spiegato qualche settimana fa, un periodo particolare come quello di quest’anno è stato dedicato al filosofo di Nola.

Una produzione a cura di Vincenzo Ambrosino, Hilenia De Falco, Lello Serao, Antonello Tudisco con Sara Lupoli, Nyko Piscopo, Luca Saccoia con riprese e montaggio di Francesco Mucci. Una seconda importante produzione per il regista di Corduroy (Arte&Cultura: Corduroy, il cortometraggio di Mucci), candidato al Napoli Film Festival.

View this post on Instagram

La frazione 20/20, oltre ad evocare naturalmente l’anno in corso, rappresenta la perfetta acuità visiva. L’auspicio che ci guida nella realizzazione della XXVI edizione del Maggio dei Monumenti è quello di ottenere una visione nuova e inedita rispetto alle catastrofi del nostro tempo e che Giordano Bruno e i suoi scritti possano guidarci lungo questo cammino. La catastrofe che stiamo vivendo adesso ci impone di riflettere sull'importanza della cultura e sulla necessità di individuare nuove modalità per fruirne: da qui nasce l'idea che essa sia composta da INFINITI MONDI e che ci siano dunque INFINITI MODI per viverla. Tutto questo ci ha guidati nella volontà e nella scommessa di portare avanti un Maggio dei Monumenti interamente digitale: un intero mese in cui diffonderemo cultura in ogni casa con ogni mezzo a disposizione. Partecipa all'evento su Facebook per aggiornamenti sul programma completo! . . . . #napoli #maggiodeimonumenti #cultura #turismo #assessoraroallacultura #naples

A post shared by Assessorato Cultura Turismo NA (@assessoratoculturaturismo.na) on

Aggiungi il nostro RSS alle tue pagine
Iscriviti alla pagina Facebook 
Seguici su Instagram
Iscriviti al nostro canale YouTube
Seguici su Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Next Post

FacetoFace: Francesco Repice si racconta

Mer Mag 27 , 2020
Un paio di settimane fa ho avuto la possibilità di intervistare un grandissimo esponente del giornalismo sportivo italiano: Francesco Repice. Ne è uscita fuori una chiacchierata di mezz’ora abbondante, passati tra ricordi indelebili del passato, consigli agli aspiranti giornalisti e tanto altro. Ecco a voi il FaceToFace con Francesco Repice! […]
#FacetoFace con Francesco Repice