#AroundtheCulture: giochi da tavolo per la quarantena

La rubrica #AroundtheCulture oggi torna con un altro appuntamento sui giochi da tavolo per la quarantena. Se ormai le avete provate tutte, il catalogo Netflix per voi non ha più segreti e la noia continua ad annientarvi non vi resta che provare un gioco di società. Se siete in quarantena con tutta la famiglia possono essere il passatempo migliore per tirarvi su.

MONOPOLY

Tra i giochi di società più famosi e amati al mondo non può mancare il Monopoly! Impossibile che qualcuno non lo conosca e non lo apprezzi. A chi non piace fingersi un Donald Trump ultramilionario, comprare immobili e ferrovie, attraversare rischi e imprevisti, ma soprattutto ottenere denaro passando dal via? Per non parlare del piacere di condannare gli avversari alla bancarotta, accumulare investimenti e svuotare la banca. Vince chi dopo ore ed ore di gioco ininterrotto si ritrova con più banconote di carta tra le mani

RISIKO

Un altro must have dei giochi da tavolo di strategia è Risiko. Un altro cult in tutto il mondo, ormai rinnovato e lanciato sul mercato in decine di versioni diverse. La sua fama ha raggiunto livelli esponenziali tanto che ormai esiste un Campionato italiano ufficiale del torneo e dei club specifici. Per i principianti sappiate che lo scopo del gioco potete sceglierlo liberamente. Date sfogo alla fantasia: diventate i nuovi colonialisti dell’universo e conquistate il maggior numero di territori, fingetevi pirati e andate alla scoperta di tesori nascosti, preparate piani complottisti per sabotare gli amici…

CLUEDO

Avete il pallino dell’investigazione e vi sentite detective nati? Cluedo è il passatempo che fa per voi. In un’antica e aristocratica manor inglese si aggira un assassino che ha commesso un omicidio. Il tuo compito è scoprire chi è stato, raccogliere indizi esplorando le varie stanze e interrogando gli altri giocatori. Fai le tue supposizioni e alla fine della tua indagine scopri se hai smascherato il vero colpevole. La soluzione del delitto ti aspetta nella busta al centro del tabellone.

INDOVINA CHI

Questo è un gioco a tu-per-tu, face to face. Un altro grandissimo cult dell’infanzia di molti di noi. Due giocatori e tante facce diverse. Ha i baffi? Il capello? Gli occhi chiari? É Steven? Scegli un volto e cerca di indovinare quello che ha selezionato il tuo avversario raccogliendo suggerimenti. Escludi i personaggi che hanno caratteristiche diverse e alla fine… Resterà un solo nome possibile. Cerca di scoprirlo prima che il tuo compagno di gioco smascheri la tua identità.

UNO

Per gli amanti dei giochi di carte stufi del solito torneo di scopone scientifico da centro anziani, recuperate il mazzo di carte UNO! Proponete una bella partita in famiglia (e buon divertimento se siete in tanti). La caratteristica più vincente del gioco sta nell’ampio numero di partecipanti che ammette. L’unica difficoltà oggettiva è mischiare le carte (che sono veramente troppe). Tantissime sono le rivisitazioni del mazzo ormai presenti in commercio ma… l’originale è uno, diffidate delle imitazioni. Divertitevi a rifilare +2 di tutti i colori ai vostri parenti (anche +4 se vi sentite proprio perfidi) e non dimenticate di urlare UNO quando vi resta l’ultima carta, altrimenti pagate pegno.

SCARABEO

Per i più intellettuali vi proponiamo un altro grande classico: Scarabeo, il gioco delle parole. Le regole è una sola: comporre sulla griglia parole di senso compiuto, usando nel modo migliore le tessere a disposizione e sfruttando le caselle speciali. Accumulate punti dimostrando ai vostri avversari di essere colti e avere un dizionario forbitissimo da laureandi in lettere classiche.

BATTAGLIA NAVALE

Classico fra i classici, un semplicissimo gioco da realizzare uno contro uno, con carta e matita. Ognuno disegna una tabella di righe (contrassegnate da numeri) e colonne (che riportano le lettere). Scegli dove piazzare le navi della tua flotta e cerca di individuare quelle dell’avversario. Per ogni casella indovinata viene inflitto un colpo alla nave, l’ultimo punto è COLPITO E AFFONDATO! Vince chi affonda per primo l’intera flotta avversaria. Per chi è talmente annoiato da non sapere cos’altro inventarsi valgono sempre i vecchi metodi casalinghi del gioco più famoso per la sua semplicità.  

SCACCHI

Ebbene, sì: tecnicamente, gli scacchi sono un gioco da tavolo ed è anche il più venduto al mondo. Si tratta di un altro gioco a tu-per-tu ma questo è per veri e propri strateghi. La leggenda narra che solo i membri della setta del torneo originario sappiano realmente come funzioni il gioco. Il meccanismo è talmente complicato che viene spiegato passo passo in numerosissimi libri perché pare che siano più indecifrabile del codice da Vinci. Se non bastasse a farvi demordere pensare che solo i vincitori di un premio nobel sono ammessi ad un torneo, allora potete almeno sperare al premio di consolazione per cuori impavidi. Chissà che dopo la quarantena non avremo nuovi affiliati alla Federazione Internazionale degli Scacchi.

SCOTLAND YARD

Torniamo agli appassionati del thriller e del mistero con questo gioco di società tutto tattica e intuizioni. Vestite i panni di Mister-X e confrontatevi con gli agenti speciali. Una sorta di guardia e ladri da tavolo. Mister-X deve riuscire a depistare gli agente mentre questi le provano tutte per catturarlo. Vinceranno i buoni o il cattivo?

LABIRINTO

Labirinto è l’ultimo best seller che vi proponiamo in questa lista (se nessuno fa al caso vostro significa che la quarantena vi ha ufficialmente risucchiato ogni forza vitale) . Ogni giocatore  vaga nel labirinto con un obiettivo segreto ben preciso. Sembra facile, ma al tabellone piace cambiare (un po’ come le scale di Hogwarts). Gli avversari, infatti, possono cambiare improvvisamente il percorso, sconvolgendo tutti i piani.  Lo scopo del gioco è raggiungere i tesori e bloccare gli avversari nei vicoli ciechi. Ammesso che non vi perdiate prima. 

Questi erano i consigli dalla rubrica #AroundtheCulture sui giochi da tavolo per la quarantena. Vi ricordiamo, comunque, di restare in casa fino all’arrivo di nuove disposizioni del governo e di rispettare le limitazioni del decreto del presidente Conte.

Aggiungi il nostro RSS alle tue pagine
Iscriviti alla pagina Facebook 
Seguici su Instagram
Seguici su Twitter
Iscriviti al nostro canale YouTube

Ti proponiamo altri articoli che potrebbero interessarti

News: 8 Marzo ai tempi del Coronavirus

Arte&Cultura: Città della Scienza al femminile

#AroundTheCulture: 6 tour di Napoli a prova di Virus! 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Next Post

Coronavirus: Vomero quartiere più colpito dal virus

Mar Mar 31 , 2020
Vomero il quartiere più colpito. Dopo l’annuncio del presidente della regione Campania De Luca sul prolungamento del periodo di quarantena fino a dopo il 14 di Aprile, altri dati poco incoraggianti arrivano in merito alla questione Coronavirus. Più precisamente nella giornata odierna sono state presentate, dai principali quotidiani regionali e non […]
Vomero il quartiere più colpito