Enigmatica e sensuale è la Venere Callipigia del MANN, una statua di Venere appartenente alla collezione Farnese di notevole bellezza e che ha catalizzato gli interessi degli studiosi nel tempo. La Venere Callipigia, letteralmente “belle natiche” si caratterizza per una posizione torta del corpo, con la dea che si guarda le natiche nude. Probabilmente doveva trattarsi di una statua votiva o apotropaica secondo il canone dell’anasyrma per la dea Venere.

#Divinarcheologia: con questo hashtag, in occasione del Dantedì e delle celebrazioni per i settecento anni dalla morte di Alighieri, il Museo Archeologico Nazionale di Napoli presenterà in anteprima digitale, su Facebook ed Instagram, alcune opere dell’esposizione dedicata a “Mitologia e storia della Divina Commedia nelle Collezioni del MANN”.

Salve a tutti! Da oggi 2 dicembre parte la nuova rubrica “Colori partenopei”. Una volta al mese, scopriremo insieme quali sono le tante sfumature che danno forma alla città di Napoli attraverso le voci di napoletani o “napoletanofili”. I colori partenopei sono vari: si passa dall’arte alla storia, dal cibo al musica, dal calcio alla cultura in generale. Chissà quante sono le storie da raccontare! Stay tuned.