30.9 C
Napoli
martedì, Luglio 5, 2022

Yuri Boyko e Claudio Santini a Napoli

In concomitanza con le mostre personali di Yuri Boyko e Claudio Santini alla stazione ferroviaria di Afragola,  ART1307 invita il pubblico nei suoi spazi espositivi della sede di Posillipo, per presentare delle opere inedite dei due artisti che si fanno portavoce di una conversazione sul luogo: quello pubblico della strada, quello privato della casa e l’intimo profondo dell’io.

Ma conosciamo meglio Boyko e Santini, con cui potremo interfacciarci attraverso l’incontro personale ad ART1307.

Yuri Boyko, tra Ucraina e USA

Yuri Boyko, fotografo americano di origini ucraine, ha una formazione internazionale ed eterogenea. Dopo aver frequentato la British Higher School of Art and Design, partecipa a collettive in Russia e USA. Viene selezionato tra gli artisti premiati alla V Biennale d’Arte Contemporanea di Genova. Ha all’attivo numerose mostre personali e collettive in tutto il mondo e residenze d’artista in Francia, Spagna e Italia.

             

In Boyko si fa forte la volontà di esprimere l’identità poliedrica e multiforme dell’essere umano, che talvolta diviene anche scenografica, fittizia, quasi costruita: alla nudità vera di alcuni soggetti, si contrappone l’utilizzo costruito delle pose, degli oggetti o dei costumi di cui, in alcuni casi, si serve.

Claudio Santini, il successo romano

Nato e cresciuto a Roma, Claudio Santini muove la sua visione estetica tra fotografia e architettura. Dopo essersi diplomato all’Istituto Europeo del Design lavora come fotografo di architetture e d’interni per riviste quali Abitare, Domus, Casa Vogue. Nel 1989 si trasferisce definitivamente a Los Angeles dove, i suoi lavori appariranno in alcune delle più prestigiose testate americane: dal The New York Times, al The San Francisco Chronicle, al California Home and Design.
Per il progetto per la stazione FFSS AV di Afragola, Santini si è concentrato sulle linee geometriche che fanno da sfondo e da base ad autostrade, ponti e linee ferroviarie come linee di connessione” tra elementi del reale quali luoghi e persone.

ART1307, centro delle arti visive

Fondata nel 2007 a Napoli, ART1307 è una Istituzione Culturale che si occupa di promuovere le arti visive a livello internazionale.
Lo scopo è di promuovere arte da promulgazione culturale e in questo ambito si è privilegiata la strada degli scambi internazionali con altrettante Istituzioni Culturali di altri Paesi in modo da offrire agli artisti e al pubblico un panorama decisamente più vasto e articolato sull’arte contemporanea.

Si scelgono artisti di qualsiasi età anche con un occhio particolare ai giovani emergenti, ma soprattutto si vuole offrire al pubblico uno sguardo sulla creatività nuova dell’arte contemporanea privilegiando anche la scelta dei materiali con i quali molti artisti si cimentano nella loro produzione.

In questo ambito si organizzano stabilmente conferenze e incontri con gli artisti anche presso le scuole come è accaduto varie volte con l’Accademia di Belle Arti di Napoli e il Liceo Artistico di Benevento (Campania).
Dal 2011 è attiva una sezione dell’Associazione a Los Angeles, California il cui scopo principale è la promozione degli artisti Italiani oltreoceano.

“Identità transitorie” alla stazione di Afragola

Boyko e Santini, due artisti molto diversi tra loro, scelti insieme per la nuova mostra in quanto hanno la stessa capacità umana di connettersi attraverso il cambiamento

L’iniziativa nell’ambito della rassegna “Travelling with Zaha” viene definita una vera e propria “mostra fiume”, dove le opere sembrano mutare davanti agli occhi di spettatori attenti e di passanti con trolley curiosi. I due artisti si inventano e inventano un mondo che collega e unisce, fatto a immagine e somiglianza dell’uomo.

Ritratti di Yuri Boyko

 

Autostrade di Claudio Santini

Binari e corsi d’acqua, ponti e autostrade, gente che muta pelle a rappresentare un’umanità che non vuole più barriere, niente ostacoli insormontabili, nessun freno.

Ogni volta che entriamo in contatto con un’altra persona cambiamo, impariamo, cresciamo. Ogni volta che siamo in viaggio, lo siamo prima di tutto in noi stessi.

Opere dal forte impatto cromatico esplodono in deflagrazioni colorate a rappresentare il movimento dell’essere umano sulla Terra.  Un movimento universale che in quanto abitanti di questo pianeta abbiamo sempre fatto.

La mostra
Identità transitorie
Art 1307
Yuri Boyko, Claudio Santini
Stazione RFI AV Afragola
dal 06 Novembre 2021 al 28 Febbraio 2022

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci qui il tuo nome

I NOSTRI SOCIAL

2,226FansLike
2,660FollowersFollow
51FollowersFollow
34SubscribersSubscribe

Articoli Recenti