Addio a Gigi Proietti, leggendario e “napoletanofilo”

Addio a Gigi Proietti. Il grandissimo attore e cabarettista ci ha lasciati il giorno del suo ottantesimo compleanno. Una notizia straziante per tutti gli italiani, ai quali Gigi ha sempre strappato tante risate e sorrisi. Dai più piccini, grazie al magistrale doppiaggio del genio di Aladdin, ai più grandi, con film come “Febbre da cavallo”, un vero e proprio cult della commedia italiana.

Gigi era romano, ma non ha mai nascosto il suo grande amore per Napoli e per il napoletano.

“Napoli non si abbatte mai. Anche se non la frequento moltissimo, mi arrivano continue voci di una città vivace. Dietro gli attori napoletani e la loro professione c’è una grande scuola”. Questa la sua dichiarazione in un’intervista del 2018. “Napoli è l’unica città che abbia un’immensa, reale tradizione teatrale. Ma qui c’è anche tanta voglia di innovare. E c’è una realtà da raccontare nel male e nel bene. Ho un’antica e profonda venerazione per Napoli”

Si è definito anche “napoletanofilo”, dovuto al suo amore per la lingua: “Che dire della lingua, che avrei voluto imparare alla perfezione, cosa però impossibile“

Addio a Gigi Proietti, un grande attore e amante di Napoli ci ha lasciati, ma le sue opere resteranno per sempre nella leggenda e nei nostri cuori, ciao Mandrake!

Potrebbe interessarti:

Napoli Basket, è la settimana dei recuperi.

Next Post

Il capitone a Napoli: tra frittura e superstizione

Lun Nov 2 , 2020
Il capitone a Napoli è uno dei piatti simbolo della cucina Natalizia. Ma perché i napoletani sono così legati a questo pesce...?
il capitone a Napoli