30.3 C
Napoli
giovedì, Luglio 7, 2022

Festa della musica 2022 con Lorenzo Pone. “Tanti piccoli k” in libreria.

Anche il Parco archeologico dei Campi Flegrei aderisce alla Festa della Musica 2022, iniziativa proposta dal MiC in piazze, strade, musei e luoghi della cultura italiani. L’edizione 2022, con il tema “Recovery Sound Green Music Economy”, punta i riflettori sulla ripartenza del settore musicale attraverso una particolare attenzione e rispetto per l’ambiente.

Nella serata del 21 giugno al Castello aragonese di Baia si esibirà il pianista Lorenzo Pone con un recital straordinario con musiche di Haydn, Mozart, Beethoven, Schubert e Chopin.

Festa della musica 2022

Il concerto è organizzato in collaborazione con l’Accademia Musicale Napoletana, storica istituzione italiana fondata da Alfredo Casella nel 1933, organizzatrice tra l’altro del celebre Concorso Pianistico Internazionale a lui intitolato e diretta dal maestro Massimo Fargnoli, già direttore artistico dell’Orchestra Scarlatti della Rai di Napoli.

Festa della musica, locandina

 

Premi e riconoscimenti

Particolarmente apprezzato per la speciale qualità del suono e uno stile finemente espressivo, Lorenzo Pone è italiano di nascita, ma vive e lavora a Salisburgo dove si è laureato presso il Mozarteum. Nel 2019 è stato insignito del Saint John’s Smith Square Award di Londra (onore toccato tra gli altri ad Andras Schiff), a seguito della borsa di studio offertagli dal Principe Carlo d’Inghilterra per il perfezionamento di un anno presso il Royal College of Music.

Già nel 2013 la vittoria del Concorso Internazionale della Radio Portoghese aveva portato il giovanissimo italiano a realizzare une serie di pregevoli registrazioni radiofoniche presso gli studi RTP 2, registrazioni peraltro presto riprese da BBC 3 e ritrasmesse in differita europea, cui seguiranno a stretto giro due lunghe tournée solistiche negli Stati Uniti e in Sudamerica.

“Ad oggi, nessun pianista della sua generazione può restituire un Mozart così indimenticabile”, il commento di Harry Saltzman del “New York Times”, nel 2016.

Successivamente al primo sviluppo della pandemia del 2020-21, gli impegni artistici di Lorenzo Pone sono sopravvissuti con una nuova presenza alla Philarmonie di Berlino, con una nuova serie di incisioni radiofoniche in Portogallo e con l’uscita discografica per l’etichetta ufficiale del Mozarteum dell’album cameristico Neapolitan Violin Sonatas, realizzato insieme alla violinista italiana Federica Tranzillo, già allieva di Salvatore Accardo, e dedicato al repertorio del ‘900 di area napoletana, disco che ha ricevuto più di un riconoscimento dalla stampa nazionale italiana e dalla RAI.
Il Direttore del Parco Fabio Pagano dichiara:

“Siamo lieti di celebrare la Festa della Musica con un concerto al tramonto negli spazi del Castello di Baia. Un’occasione per arricchire di suggestioni il nostro patrimonio e condividere pienamente lo spirito della Festa”.

 

“Tanti piccoli k” di Bruno pezzella alla Raffaello

Si terrà martedì 21 giugno  2022 alle ore 18 presso la Libreria Raffaello in Via Kerbaker, 35 a Napoli  la presentazione del libro di Bruno Pezzella “Tanti piccoli K” (Edizioni MEA).

All’incontro, moderato da Geltrude Vollaro (Edizioni MEA), dialogherà con l’autore Adolfo Mollichelli (Giornalista e Scrittore).

 

Sinossi

A metà tra memoria e lepida invenzione, leggere e folli storie di persone improbabili, provvisorie, invisibili, tanti piccoli “k” come Philip Roth definisce i protagonisti dei racconti di Kafka, o come i matti di Jack Kerouac “Quelli che non sbadigliano mai”.

Storie senza né tempo né spazio, “distanti” ma possibili, come in fondo lo sono tutti i luoghi fantastici della mente.

Insieme fanno un racconto più grande, un “ritorno” al piacere delle trame, un transito senza inizio né fine.

Tanti piccoli k, locandina della presentazione

Cenni biografici

Bruno Pezzella è nato a Napoli. Docente e formatore, ha svolto attività di aggiornamento e specializzazione presso le Università: Federico II (SICSI e TFA); L’Orientale (CIRED); Suor Orsola Benincasa (Dipartimento di Sociologia), e per conto di enti di formazione pubblici e privati.

Ha collaborato per diversi anni ai quotidiani: ROMA, NAPOLINOTTE, IL MATTINO (Lettera Sud), NAPOLI OGGI; il mensile MERIDIANA; l’agenzia ROTO-PRESS; ha curato l’ufficio stampa di una organizzazione sindacale.

E’ autore di numerosi saggi monografici, libri di narrativa, testi di didattica e manuali sulla formazione.

Pamela Moi
Pamela Moi
Editor. Scrivo.

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci qui il tuo nome

I NOSTRI SOCIAL

2,226FansLike
2,660FollowersFollow
51FollowersFollow
34SubscribersSubscribe

Articoli Recenti