23.7 C
Napoli
lunedì, Agosto 15, 2022

Cristo Velato: vanto napoletano

L’argomento di oggi per la rubrica “Colori partenopei” è il Cristo Velato di Sanmartino. Un’opera scultorea situata a Napoli, che è stata descritta come “maestosa, veritiera e sorprendente”.

Molteplici sensazioni 

“Il Cristo Velato è una delle opere più straordinarie del mondo. Quando la guardi, sprigiona molteplici sensazioni, tra le quali emozione, stupore e delicatezza, date dal delicato velo da cui il Cristo è coperto”: è così che la studentessa dell’Accademia di Belle Arti di Napoli, Federica D’Amore, ha descritto l’opera. “Quello che il Cristo steso ci provoca è una sensazione di sofferenza, con il corpo inerme e magro, visibile attraverso il velo. Allo stesso tempo, l’opera rappresenta amore e stupore”.

cristo velato dettaglio

L’autore Giuseppe Sanmartino

Il Cristo Velato è stato realizzato dallo scultore Giuseppe Sanmartino, che operò nel 1700 e si può collocare nel movimento del Rococò. L’opera gli fu commissionata da Raimondo di Sangro, che lo voleva inserire nel mausoleo di famiglia. “L’opera fu un vero e proprio capolavoro: suscitò grandi apprezzamenti, tant’è che lo scultore Antonio Canova desiderava addirittura comprarla”.

Raccontare la sofferenza

La scultura racconta la sofferenza del Cristo durante la sua vita: il suo corpo è senza vita ed è particolarmente magro. Completamente realizzata in marmo, l’opera rappresenta il corpo ormai morto del Cristo, adagiato su una superficie morbida. La sua testa poggia su due cuscini e il velo trasparente fa vedere perfettamente il volto. Ma tutta questa delicatezza viene contrastata dalla presenza della corona di spine, dei chiodi e della tenaglia usata per estrarli.

cristo velato tot

Maestria, bravura… poca notorietà 

Secondo Federica D’Amore, Sanmartino sarebbe stato uno tra i più grandi scultori del suo tempo, se non addirittura il più grande. “Anche se non molto conosciuto per la maggior parte delle sue opere, perché ci rimangono poche testimonianze di esse, grazie al Cristo velato abbiamo potuto conoscere meglio la sua maestria e la sua bravura. È un artista che, per la sua poca notorietà, non ha potuto farsi conoscere, ma che secondo me avrebbe potuto realizzare altri grandi capolavori”.

Motivo di vanto per i napoletani

L’opera di Sanmartino è un gran motivo di vanto per i cittadini napoletani e per la città di Napoli, specialmente per il fatto che sta a rappresentare la bravura degli scultori di quei tempi. Inoltre, grazie al Cristo velato, Napoli è tra le città turistiche più visitate, le cui molteplici e straordinarie opere sono apprezzate in tutto il mondo.

Ti potrebbe interessare:

La galleria scomparsa di Palazzo San Giacomo

Articoli Correlati

1 COMMENTO

I commenti sono chiusi

I NOSTRI SOCIAL

2,226FansLike
2,660FollowersFollow
50FollowersFollow
34SubscribersSubscribe

Articoli Recenti