Chiude il caffè Gambrinus

Chiude il caffè Gambrinus. Il Coronavirus ha fatto il suo corso anche su uno dei più prestigiosi bar di Napoli. Lo storico gran caffè infatti non riesce a resistere a causa delle restrizioni dei nuovi DPCM. Da oggi, a prescindere dalla normativa emanata, il locale non riaprirà. I gestori, all’Ansa, hanno raccontato le difficoltà che stanno vivendo

“Sono allo stremo delle mie possibilità. Con le limitazioni previste non possiamo andare avanti” – queste le parole di Antonio Sergio, tra i proprietari del noto bar napoletano.

“Abbiamo deciso di chiudere indipendentemente da misure nazionali e regionali. Abbiamo messo in cassa integrazione, per la prima volta nella storia del Caffè, 15 dipendenti ma ce ne sono altri trenta da pagare. Non ce la facciamo” 

Parole semplici ma di grande impatto. Dopo le proteste a Napoli, e anche nel resto del paese, i ristoratori non ne possono più. L’economia continua a crollare, e anche a causa delle pochissime precauzioni prese nei mesi scorsi, tanti cittadini faticano ad arrivare ad una condizione economica sufficiente. Ogni giorno nuove chiusure di diverse attività, talvolta anche suicidi in preda alla disperazione. Con la speranza che tutto possa prendere una piega migliore, urgono soluzioni per salvaguardare le piccole attività.

Chiude il caffè Gambrinus, un pezzo di storia, ma soprattutto un simbolo di una Napoli ormai sfinita.

Potrebbe interessarti: Il Festival del cinema a Castel Volturno

 

Next Post

Rijeka-Napoli: alla conquista di Fiume

Gio Nov 5 , 2020
Vincere per dimenticare il Sassuolo, vincere per confermare e continuare bene in Europa. Stasera, a Fiume, alle 18:55, il Napoli di Gattuso ha solo una possibilità: i 3 punti.