Arte&Cultura: “Anima Libera”

Vietato trascurare: l’ambiente e la cultura. L’emergenza potrebbe aver aperto finalmente i nostri occhi su questo punto. Ma se così non fosse è bene ricordarlo sempre. Cosicché ognuno di noi eviti di ripetere gli errori che abbiamo commesso negli anni, senza pietà maltrattando il pianeta che con quanto amore ci ospita. É la nostra casa, non un giocattolo da sfruttare. Ci chiede rispetto e non sopporta di essere ulteriormente umiliato. Altrimenti, lo sappiamo bene, un giorno potrebbe iniziare a ribellarsi. Il periodo di isolamento ci ha mostrato una nuova realtà. Ha rivelato un profilo diverso delle nostre città, oltre le nubi smog e la calura dei gas. “Anima Libera” é l’ebook di MARTINA GREGGI, ora disponibile su tutte le piattaforme online.

IL MESSAGGIO

Notoriamente la scrittura è da sempre il mezzo più potente per veicolare i messaggi più significativi. L’autrice dell’ebook, “Anima Libera”, Martina Greggi, dunque ha unito la sua passione con l’amore per il nostro fragile mondo. Perciò ha deciso di lanciare il suo potente messaggio dalla Periferia di Roma dove, ci dice, lavora e vive. E produce, anche, un urlo senza pari. Che può e, DEVE, catturare la nostra attenzione. Con le sue immagini, tra la parola e il dipinto rievoca scene di cassonetti stracolmi di rifiuti che sommergono le città, lo “sporco” che inquina il cielo, l’acqua, l’aria. Di contro, però, si stagna sempre l’immagine della natura selvaggia, libera e rigogliosa. Oggi ricresce, lontano dalle grinfie maligne dell’uomo. Ricordiamocene, quando saremo, anche noi, nuovamente liberi. L’isolamento ci insegni ad amare e rispettare la libertà, anche quella dell’ambiente che ci circonda.

“L’URLO DELLA TERRA”

Ecco l’estratto dal libro “Anima Libera” che l’autrice ci ha inviato.

“Quando torneremo a camminare sulle nostre strade di angoli e di spazi, di fiori e di rifiuti, ricordiamoci della gabbia che noi ci siamo costruiti. L’aria, l’acqua e il cielo si abbracciano di sogni irraggiungibili e il loro respiro è sporco di Blu. Non hanno bisogno delle nostre miserie. La natura è una stanza segreta, solitaria come il cuore di un poeta nella notte e il suo respiro sono i brividi del vento. Il bosco e il mare sono l’anima della nostra sostanza. Saremo liberi quando un’infusione di petali di seta e l’argento della Luna, si mischieranno per rinascere in un profumo antico.”

Aggiungi il nostro RSS alle tue pagine
Iscriviti alla pagina Facebook 
Seguici su Instagram
Seguici su Twitter
Iscriviti al nostro canale YouTube

Ti proponiamo, a questo punto, altri articoli che potrebbero interessarti

Politica: Eurogruppo rinviato, nessun accordo su Eurobond

Coronavirus: Fase 2, il 21 Aprile la Campania può uscire dall’epidemia

#AroundTheCulture: le epidemie raccontate dalla letteratura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Next Post

News: Fase 2: ecco come si viaggerà a Napoli e in Campania

Ven Mag 1 , 2020
Il 4 maggio parte la Fase 2 dell’emergenza Coronavirus, in cui ci sarà un graduale ritorno alla normalità, con altre attività commerciali e aziende aperte dopo il lockdown quasi totale degli ultimi due mesi. A Napoli e in Campania, a fronte proprio della ripresa di suddette attività, e quindi di […]
Fase 2