Musica, CantaNapoli: Roberto Murolo, voce di Napoli

4

Roberto Murolo, voce di Napoli. Si rinnova l’appuntamento di CantaNapoli, la rubrica dedicata alla canzone napoletana. Puntata speciale dedicata al cantautore Roberto Murolo.

Sin da quando abbiamo iniziato il nostro viaggio tra i quartieri di Napoli, alla scoperta della canzone partenopea, il nome di Roberto Murolo è sempre stato ricorrente. Infatti, le canzoni più conosciute della canzone classica napoletana, sono diventate famose proprio per l’interpretazione di Murolo.

Nasce a Napoli, il 19 gennaio 1912, da Lia Cavalli e dal drammaturgo Ernesto Murolo, figlio illegittimo di Eduardo Scarpetta nonchè fratellastro di Eduardo, Peppino e Titina de Filippo. Penultimo di sette figli si dedica da giovanissimo alla musica e allo sport, infatti nel 1937 vince anche il campionato italiano di tuffi alti. Nel 1933 impara a suonare la chitarra, e inizia ad accompagnare Vittorio De Sica nelle sue esibizioni a Ischia. Successivamente, 4 anni dopo, forma un quartetto chiamato “Mida Quartet“, che dal 1938 al 1946 si esibisce all’estero dalla Germania alla Grecia, passando per l’Ungheria e la Spagna cantando le canzoni italiane più conosciute dell’epoca.

Torna a Napoli dopo la fine della guerra e intraprende la carriera da solista, riscontrando un grandissimo successo dal pubblico italiano. Si dedica anche al mondo cinematografico partecipando alla realizzazione di alcune pellicole. Dopo un processo contro di lui dove Murolo era accusato di abuso su minore, dove risultò innocente, preso dalla depressione stava per abbandonare la musica. Così non fu, infatti tornò ottenendo un pubblico sempre pronto ad applaudirlo.

Dopo i vari successi, tra cui “A Tammurriata Nera”, “Na Ser e Magg”, “A tazz e cafè” e tante altre, si dedica a realizzare cover di altri cantanti come Pino Daniele e Gino Paoli. Roberto Murolo duetta con Lucio Dalla e Renzo Arbore, ma il duetto più famoso resta con Fabrizio De Andrè interpretando “Don Raffaè” brano del cantautore genovese. Inoltre Murolo nel 1993 si esibirà al Festival di Sanremo con la canzone “L’Italia è Bbella”, che fu anche il titolo dell’album inciso insieme a Mia Martini e Enzo Gragnaniello.
Sono passati moltissimi anni ormai dai primi brani celebri, ma ancora oggi possiamo dire che Roberto Murolo è la voce di Napoli.

Aggiungi il nostro RSS alle tue pagine
Iscriviti alla pagina Facebook 
Seguici su Instagram
Iscriviti al nostro canale YouTube
Seguici su Twitter

POTREBBE INTERESSARTI

CANTANAPOLI, NA TAZZ E CAFE’

4 thoughts on “Musica, CantaNapoli: Roberto Murolo, voce di Napoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Next Post

News, False notizie sulle pensioni di invalidità

Mer Apr 29 , 2020
Sembrerebbero essere false le notizie circa gli aumenti delle pensioni di invalidità civile. L'ANMIC commenta: con illudete le persone con disabilità.
persone con disabilità ANMIC