Coronavirus: De Luca pronto a partire con la fase 2

3

Pronti con la fase 2. Il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, annuncia che presto anche in Campania sarà imposto l’uso obbligatorio della mascherina. De Luca è quindi è pronto a partire con la fase 2 per poter fronteggiare al meglio il COVID-19 annunciando che l’obbligo, in Campania, non è ancora scattato per poter avere il tempo materiale di produrre circa 3 milioni di mascherine annunciando.“A fine mese sarà obbligatorio l’uso della mascherina, dalla prossima settimana saranno distribuite nelle farmacie, ai medici di medicina generale, alle residenze sanitarie assistite, ai servizi sociali dei comuni”. Inoltre spiega “saranno messe in vendita nei supermercati e tabacchi a prezzo dimezzato rispetto a quello di costo. Tra due settimane l’uso sarà obbligatorio”:

Fase 2

“Si sta ragionando sulla fase due. E’ del tutto evidente che siamo chiamati a fare un sacrificio di altre due settimane, è difficile per tutti, ma rischiamo di perdere tutto per una impazienza che sarebbe ingiustificata” ha proseguito il governatore durante la diretta streaming.
Inoltre De Luca ha sottolineato che la ripresa non ci sarà quando si avrà la certezza di aver risolto il contagio. Bensì quando si avrà la certezza che il contagio è stato contenuto “contiamo di arrivare a tale blocco tra fine Aprile e inizio Maggio” spiega.

Durante la ripresa streaming si è inoltre espresso sulla riapertura delle attività economiche ” Già a fine mese ad esempio pensiamo all’edilizia che comporta attività lavorativa all’aperto, potremo dare respiro alle attività manutenzione delle strutture balneari”da non dimenticare “ le attività alimentari, di produzione di cibo preconfezionato da consegnare a domicilio, alla fine del mese potremo cominciare a far ripartire queste attività”.

Tra fine Aprile e inizio Maggio, se manterremo comportamenti di grande responsabilità, potremo ragionare sulle riprese delle attività economiche.
Per poter raggiungere tale obiettivo bisogna avere un controllo dell’epidemia, altrimenti si rischia il rafforzamento del lockdown,

Il pericolo della Pasqua

“In queste ore c’è il pericolo dei rientri dal Nord” ha aggiunto De Luca specificando che, nei prossimi giorni, ci saranno posti di blocco ai caselli autostradali e controlli preventivi nelle stazioni ferroviarie.

Bisogna impedire che durante le festività pasquali ci venga portata un ondata di contagi in grado di mettere in ginocchio la regione ricordando che le sanzioni, per coloro che non rispettano le norme, vanno dai 400 ai 4 mila euro.

Aggiungi il nostro RSS alle tue pagine
Iscriviti alla pagina Facebook 
Seguici su Instagram
Iscriviti al nostro canale YouTube
Seguici su Twitter

3 thoughts on “Coronavirus: De Luca pronto a partire con la fase 2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Next Post

UNISOB: La Pasqua digitale al tempo del Coronavirus

Sab Apr 11 , 2020
L’idea della Pasqua in quarantena può sembrare veramente deprimente. Ormai tutta l’Italia vive in condizione di isolamento da circa un mese e mezzo e qualsiasi tentativo di allentare la tensione e l’irrequietezza sembrano vani. Ma proprio la celebrazione pasquale potrebbe essere il diversivo ideale per distrarsi. Cucinare, riunirsi a tavola […]