Sport: il CONI ferma tutto fino al 3 aprile!

Il CONI ferma tutto fino al 3 aprile! Lo sport italiano non sarà protagonista sino al prossimo 3 aprile dopo il caos generato dal Coronavirus.

Il CONI ferma tutto fino al 3 aprile! Lo sport dice stop dopo lo scoppio del Coronavirus che spaventa l’Italia: il Presidente del Comitato Olimpico nazionale italiano Giovanni Malagò predica prudenza. 

Dopo la riunione svoltasi questo pomeriggio al Foro Italico, con la presenza di Malagò e delle Federazioni degli Sport di Squadra, con alcuni presenti via Skype, si è giunti alla difficile decisione: sono sospese tutte le attività sportive ad ogni livello fino al 3 aprile 2020. 

Questo l’esito dopo la riunione che attende la delibera attraverso un nuovo decreto del Consiglio dei Ministri e soprattutto il consiglio straordinario di domani della FIGC. Ogni regione, con la propria autonomia costituzionale, dovrà attenersi ugualmente al decreto nazionale, in riferimento alle discipline dilettantistiche e professionistiche.

Il Presidente Malagò è stato delegato da tutti di informare oggi stesso il Presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte, e il Ministro per le Politiche Giovanili e lo Sport, Vincenzo Spadafora, sulle risultanze dell’incontro. Ma la decisione del CONI varrà solo a livello nazionale in quanto, come recita il comunicato:

Il CONI ricorda altresì che le competizioni a carattere internazionale, sia per i club sia per le nazionali, non rientrano nella disponibilità giurisdizionale del Comitato Olimpico Nazionale Italiano e che quindi non possono essere regolate dalle decisioni odierne.

Iscriviti alla pagina Facebook 
Seguici su Instagram
Iscriviti al nostro canale YouTube

 

2 thoughts on “Sport: il CONI ferma tutto fino al 3 aprile!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Next Post

Arte&Cultura: il trionfo di Napoli a Venezia

Lun Mar 9 , 2020
Il trionfo di Napoli al Carnevale di Venezia. L'edizione 2020 è stata annullata due giorni prima, tuttavia, due eccellenze campane hanno vinto.
Trionfo napoletano al festival di Venezia