News: 8 Marzo ai tempi del Coronavirus

4

Dopo i casi registrati negli ultimi giorni a Napoli nei locali della movida strapieni, le celebrazioni dell’8 Marzo sono a rischio per il Coronavirus.

Che ne sarà dell’8 Marzo ai tempi del Coronavirus? Nelle ultime ore il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris ha lanciato un appello a tutti i concittadini. La disposizione riguarda l’annullamento di tutte gli eventi in programma per la Festa delle Donne. Il primo cittadino invita: “Gestori e/o organizzatori, devono rispettare Decreti ed Ordinanze emessi da autorità sanitarie, nazionali e regionali, locali che sospendono le attività pubbliche e private.”

GLI ULTIMI AGGIORNAMENTI DA NAPOLI

L’emergenza, però, pare non coinvolgere tutti gli esercizi allo stesso modo. Risulta, infatti, che molti locali abbiano violato le misure preventive. Da qui scatta la denuncia verso tutti gli organizzatori di eventi per la Festa delle Donne tra Napoli e Aversa.
Il consigliere regionale Borrelli si è detto contrario alla celebrazione di qualsiasi evento previsto per oggi. Ecco le sue dichiarazioni in merito: “Nonostante le disposizioni per evitare il contagio del Coronavirus, alcuni locali della movida, nella serata di venerdì, erano strapieni. E addirittura alcuni cittadini ci hanno segnalato diverse attività che, in maniera goliardica, invitano a non seguire le disposizioni ma a morire da ‘eroi’ bevendo e fregandosene delle misure di sicurezza. In questo momento così delicato non c’è proprio nulla da scherzare.”

Al bando tutte le serate, cene spettacolo in programma per l’8 Marzo, sebbene i biglietti siano ancora in vendita e riscuotano grande successo.
Questioni di sicurezza impongono di evitare la formazione di assembramenti per garantire la distanza di un metro tra gli individui. Necessario, dunque, oltre alla chiusura delle discoteche anche rispettare le raccomandazioni sanitarie nei lounge bar e locali notturni. Di conseguenza, gli ultimi casi di disattenzione civile richiedono maggior controllo da parte delle forze dell’ordine.

L’INTERVENTO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Anche il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella ha espresso il suo rammarico per il blocco dei festeggiamenti. “Ma desidero egualmente inviare a tutte le donne italiane e a quante si trovano in italia un messaggio di vicinanza, di solidarietà”. Conclude il suo video rivolgendo

LA PAROLA ALLE DONNE ITALIANE

Ma l’8 Marzo ai tempi del Coronavirus è anche, e soprattutto, legato alla voce delle donne. Mara Carfagna, vice presidente della Camera, ha deciso di dedicare alle donne “caregiver”. Si tratta di un programma rivolto a tutte coloro che accudiscono familiari non autosufficienti. La scienziata Ilaria Capua questa mattina, in un intervista ha lanciato un messaggio a tutte le associazioni e alle grande aziende. “Mettiamo le donne al centro della nostra attenzione ed aiutiamole ad aiutarci. Se le donne funzionano e riescono a gestire questo carico aggiuntivo di lavoro, ne beneficeremo tutti”.
A Roma, invece, la sindaca Raggi fa il punto della situazione per quanto riguarda i centri antiviolenza. “I dati confermano ancora una volta quanto sia importante sostenere queste strutture. I centri che restano aperti anche in questi tempi di emergenza Coronavirus, perché la violenza contro le donne non si ferma”. 

Iscriviti alla pagina Facebook 
Seguici su Instagram
Iscriviti al nostro canale YouTube

Ecco altri articoli che potrebbero interessarti

Arte&Cultura: Pink Night 2020

Arte&Cultura: Città della Scienza al femminile

#facetoface: Tramandars a Somma Vesuviana

4 thoughts on “News: 8 Marzo ai tempi del Coronavirus

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Next Post

Sport, Calcio: Barcellona-Napoli a porte chiuse

Mar Mar 10 , 2020
Barcellona-Napoli a porte chiuse! Questa la decisione dopo il decreto entrato in vigore in data odierna, 10 marzo 2020: le squadre italiane possono giocare all’estero a porte chiuse ma all’aperto. Gli azzurri ripartiranno dall’1-1 dello Stadio San Paolo: a Mertens, lo scorso febbraio, rispose Griezmann. Dopo ripensamenti e voci sul ritorno […]
Barcellona-Napoli a porte chiuse